Google collabora con uBreakiFix per le riparazioni degli smartphone Pixel

0
88
Google Pixel

Ormai è chiaro: con i dispositivi Pixel, Google sta facendo le cose in modo diverso.
Molto si capisce dal fatto che sono telefoni siano stati più volte fatti rientrare in un ottica in cui il colosso dei motori di ricerca si occupa di tutta la filiera costruttiva, sia lato software che lato hardware.
Evidente è anche il rebrandig, ossia il cambio di marchio che è avvenuto, a scapito della cosiddetta line Nexus, considerata da sempre legata all’esperienza Android come l’hanno concepita in Google.

E’ inoltre evidente che quest’ultima vuole concentrare i suoi sforzi anche post vendita, cioè una volta acquistato effettivamente il prodotto. L’ultimo esempio di questo è l’annuncio da parte di Google di una collaborazione con uBreakiFix per aiutare nelle riparazione degli smartphone.
La conseguenza di questa partnership è che i consumatori che avranno acquistato un Pixel od un Pixel XL potranno visitare uno dei 250 punti vendita del sopracitato marchio per riparare i propri smartphone.

Google fornirà quindi parti originali alla società, in modo da scongiurare la più grande preoccupazione di chi si rivolge e centri assistenza di terze parti: l’uso di ricambi non conformi.