Samsung Galaxy Note 7 e Cina: cosa sta accadendo?

Samsung sta perdendo terreno in Cina. Perché? Ha tentato di dissuadere un giovane dal pubblicare il video di un Note 7, dichiarato sicuro, che fumava.

0
207
galaxy note 7

Tra Cina Samsung sta per scoppiare un caso diplomatico? Non lo sappiamo ancora ma certo è che, almeno al momento, i cittadini cinesi si sono dichiarati molto delusi dal trattamento riservato loro dalla casa coreana.

Samsung Galaxy Note 7 e Cina: cosa sta accadendo? Burned Galaxy Note 7 TechNinja

Il perché si spiega facilmente: Samsung, infatti, non aveva richiamato i Note 7 venduti in Cina e, inoltre, aveva finanche rassicurato gli users sull’affidabilità di quei device che, secondo la casa coreana, non sarebbero stati difettosi.

Tuttavia, tanto sicuri non erano, dato che anche i Samsung Galaxy Note 7 venduti in Cina si sono rilevati difettosi, scatenando le ire degli users che si chiedono perché la casa produttrice non li ha richiamati prima, assieme a tutti gli altri. Ma c’è di più e il New York Times ha alimentato il fuoco della discordia: in un articolo apparso sul giornale, infatti, si legge che la Samsung avrebbe provato a dissuadere un utente cinese, che mostrava un Galaxy Note 7 fumante, dal diffondere il relativo video.  Due impiegati Samsung avrebbero quindi offerto 900 dollari al giovane, che avrebbe rifiutato, rendendo pubblico il video che ha fatto il giro della nazione e non solo.

Ora, quindi, Samsung ha un’altra bella gatta da pelare, dato che quello cinese è un mercato estremamente importante e molto influente. Di certo nessuna casa produttrice può permettersi di inimicarselo, per alcun motivo.