Apple: Tim Cook e l’importanza della realtà aumentata

Tim Cook e la sua posizione su realtà virtuale e realtà aumentata. Il CEO Apple preferisce la AR, perché priva di barriere e più profonda.

0
157

Apple: Tim Cook e limportanza della realtà aumentata Tim Cook TechNinja

Tra la realtà virtuale e la realtà aumentata, per Tim Cook è da preferire la seconda tecnologia. Già in passato si era espresso in merito e ora torna a farlo in una lunga intervista nella quale approfondisce il confronto e la sua posizione in merito alla questione.

Il suo punto di vista risulta, quindi, essere molto chiaro: nulla è capace di sostituire il contatto umano e, pertanto, è importante puntare più sulla realtà aumentata che su quella virtuale che, a suo dire, ha il difetto di allontanare le persone, isolandole.

Cook ha altresì sottolineato che, al momento, la realtà aumentata è una tecnologia che può, almeno sulla carta, aumentare i contatti umani, dato che non ci sono barriere come, invece, accade nel caso della realtà virtuale.

Nello specifico, Cook non ha demonizzato la VR. Egli ha infatti dichiarato “credo che la realtà virtuale abbia alcune applicazioni molto interessanti, ma non credo che si tratti di una tecnologia ad ampio raggio come la realtà aumentata. Questa deve essere perfezionata e ci vorrà del tempo, ma credo sia profonda. […] Cose come questa sono migliori quando incorporate senza diventare una barriera per le nostre conversazioni”.