FBI pronta a un secondo attacco hacker su iPhone

L'FBI starebbe valutando un secondo intervento hacker ai danni di un iPhone.

FBI pronta a un secondo attacco hacker su iPhone fbi apple TechNinja

Lo scorso settembre, in Minnesota, un impiegato ha ucciso a coltellate 10 persone in un centro commerciale. Per capire le motivazioni del gesto e se questa persona faccia o meno parte dell’ISIS, l’FBI starebbe pensando di intervenire sullo smartphone del presunto terrorista.

Peccato, però, che anche questa volta si tratti di un dispositivo Apple, ovvero di un iPhone, anche se ancora non si sa se si tratti di un iPhone 5 o 5C (nell’episodio precedente, lo smartphone del terrorista era un 5C).

In quel caso, Apple si era opposta a oltranza di intervenire su un proprio dispositivo, per rispetto della privacy degli utenti e, quando l’FBI era riuscita, ancora non si sa come, ad aggirare il sistema di Apple, la società di Cupertino aveva creato una nuova patch di sicurezza con un aggiornamento dedicato.

Successivamente, l’FBI aveva ritirato la richiesta di aiuto nei confronti di Apple e la vicenda si era conclusa lì, con qualche malumore. Ora, non si sa se l’FBI tenterà di nuovo di fare da sola o se chiederà prima l’aiuto di Apple per la seconda volta.

D’altra parte, il dispositivo potrebbe non essere un iPhone 5C, quindi le operazioni per aggirare iOS potrebbero essere molto più complicate rispetto all’episodio precedente. Staremo a vedere come va a finire.