Mastercard abilita i pagamenti con selfie in Europa

Immaginate la scena: "Cosa stai facendo?, L'ennesimo selfie?" "No sto acquistando un libro online". Follia.

Forse era il peggiore degli incubi che tormantava i detrattori del selfie, eppure ora è realtà. Mastercard infatti ha lanciato il suo “Controllo d’identita mobile”, meglio conosciuto come pagamento con i selfie, nei seguenti mercati europei: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Germania, Ungheria, Norvegia, Spagna, Svezia e Regno Unito.

Non gioite utenti italiani, Mastercard assicura che la tecnologia sarà “disponibile in tutto il mondo a partire dal prossimo anno”, dopo essere stata attiva (in versione di test) inizialmente solo negli Stati Uniti, Canada e Paesi Bassi.

Mastercard abilita i pagamenti con selfie in Europa %name TechNinja

Dunque niente più password alfanumeriche difficili da memorizzare, spazio invece ad una tecnologia che sfrutta foto del viso ed anche impronte digitali per l’autorizzazione dei pagamenti.
Sarà sufficiente quindi scaricare l’applicazione ed effettuare un autoscatto in modo che il servizio possa creare una mappa digitalizzata del volto dell’utente.

Dopo la memorizzazione sui server Masteracard, ogni volta che si desidera effettuare un acquisto on-line il sistema farà un matching tra l’immagine salvata e quella scattata.
Per evitare che qualche male intenzionato possa utilizzare una foto del proprietario del conto, il sistema chiederà di battere le palpebre prima di autorizzare la transazione.

L’azienda assicura che il suo nuovo sistema di autenticazione accelera notevolmente il processo di verifica online ed offre “un miglioramento sostanziale in termini di sicurezza“.