Ragazzo francese entra in Apple Store e distrugge iPhone a caso

Sembra il gesto di uno squilibrato, ma se il consumatore ha sempre ragione, vale la pena capire le motivazioni di questo scellerato gesto.

Una vicenda che ha dell’assurdo è accaduta ieri in un Apple Store  di Dijion, in Francia. Circa alle 12 di giovedì 29 settembre un uomo sulla trentina è entrato nel negozio con un guanto nella mano sinistra ed una boccia di metallo (di quelle utilizzate in un famoso gioco transalpino).

Come si può notare dal video, l’uomo, in evidente stato confusionale ha iniziato ad inveire nei confronti della società fondata da Steve Jobs per un rimborso non ricevuto.
Preso dalla follia lo sciagurato spiega a chi lo sta riprendendo che “Apple ha violato i diritti dei consumatori europei”. Dopo aver ricevuto un secco no alla richiesta di restituzione del danaro, l’uomo ha iniziato a distruggere letteralmente ogni dispositivo trovasse sulla sua strada.

Preso dalla rabbia il trentenne francese ha scagliato la sua sfera d’acciaio contro almeno 12 iPhone ed un Mac, arrecando migliaia di euro di danni.
Poco dopo una guardia ha tentato di bloccare l’azione scellerata, ma il ragazzo è riuscito a fuggire prima di essere bloccato definitivamente da tre guardie di sicurezza. Ora l’uomo si trova in stato di detenzione dopo essere stato arrestato dalla polizia.

Una storia di ordinaria follia considerando che tutta l’azione è stata compiuta senza mai togliere dalle orecchie gli auricolari.