Samsung Galaxy Note 7 sarà di nuovo in vendita dal 1° ottobre

Il ri-rilascio sul mercato partirà dalla Corea del Sud per poi arrivare gradualmente in tutto il mondo.

Fan si Samsung potete gioire: presto potrete mettere o rimettere le mani sul dispositivo top di gamma della casa coreana, Galaxy Note 7.
Il produttore ha infatti confermato che le vendite dei “nuovi” smartphone partiranno dal primo di ottobre, iniziando dalla Corea del Sud.

Da allora, Samsung si aspetta di essere in grado di sostituire oltre l’80% dei Note difettosi attraverso il programma di scambio in Corea.
Oltre a bloccare le vendite del device un mese fa, Samsung ha deciso di fermare anche gli spot televisivi che pubblicizzavano il terminale fino a che il programma non fosse terminato con successo.

Oltre al cambio di smartphone sacrosanto, l’azienda ha dichiarato che tutti coloro che, nel mese di ottobre, acquisteranno il “nuovo” e più sicuro Galaxy Note 7 potranno beneficiare di una riduzione  del 50% di tutti i costi di riparazione sostenuti per eventuali rotture del display.

Samsung Galaxy Note 7 sarà di nuovo in vendita dal 1° ottobre Note7 TechNinja

Precedentemente Samsung aveva annunciato un imponente programma di  richiamo di Note 7. A seconda del mercato e del carrier, i consumatori possono attendere una nuova unità, oppure passare ad un altro smartphone dell’azienda (od addirittura un altro marchio).

Secondo alcune stime interne, Samsung avrebbe richiamato 2,5 milioni di Galaxy Note 7. Non meno di un milione nei solo USA, dove il 60% degli acquirenti hanno scambiato il proprio Note. In Europa, invece, il 57%, ma la buona notizia è che la maggior parte dei clienti ha acquistato un altro Galaxy Note 7, rimanendo così fedeli al marchio, nonostante i problemi della batteria.