Il Giappone prevede azione legale contro Apple

Controllo del governo giapponese sui vettori di Apple

Il Giappone prevede azione legale contro Apple iphone 7 8 TechNinja

Dopo il caso di evasione fiscale di un negozio Apple in Giappone, ora il Paese del Sol Levante sta controllando i vettori di Apple, ovvero i rivenditori non collegati al marchio, ma che vendono comunque iPhone, iPad e Mac.

Secondo il sistema antitrust giapponese, questi vettori, non con il marchio, ma comunque autorizzati da Apple per la rivendita, non venderebbero ad altri distributori le eccedenze, creando così un monopolio.

Secondo le indagini effettuate in Giappone, in questo modo non si favorirebbe la domanda interna, ma si spingerebbe verso il mercato estero, verso la più vicina Hong Kong. Il sistema dei vettori sembra fare di tutto per creare un guadagno.

Per esempio, sembra che alcuni vettori acquistino una grande quantità di iPhone 7 al prezzo di favore di 379 dollari, per poi guadagnare sulla differenza. Pare che Apple abbia anche ulteriori margini di guadagno su questo tipo di vendite con il vettore.

Questo andrebbe anche in contrasto con la concorrenza: in Giappone, sfruttando il vettore, si può trovare un iPhone 7 a meno di un Galaxy S7! Al momento, il primo passo del governo nipponico è stato invitare i vettori a cambiare gli accordi con Apple, per ottenere maggiore concorrenza.

Se ciò non dovesse accadere, il Governo auspica nuovi provvedimenti, che potrebbero limitare le vendite di Apple per via di eventuali sanzioni. Apple non ha risposto direttamente, ma ha solo evidenziato che questo sistema in realtà favorisce il mercato giapponese, senza commentare i provvedimenti che si stanno attuando in queste ore. Cosa ne pensi?