MacOs Sierra [Focus] – APFS

Alla WWDC durante la quale presentarono MacOs Sierra, tra le altre cose si è fatto (poco) cenno alla predisposizione del neonato Sistema Operativo di Apple ad un File System di nuova generazione che, stando alle previsioni di Apple, debutterà sulle nostre macchine nel 2017.

Ok, i più sgamati tra voi probabilmente risponderanno: “è arrivato il professore! Ce lo aspettavamo già dai tempi di Yosemite, e ti diciamo di più ci aspettavamo fosse ZFS derivato dal FS di Sun”. 

Bravi, complimenti, 8+. Ma la verità è che molti tra coloro i quali ci leggono, magari, non sanno nemmeno cosa sia un File System di nuova generazione.

MacOs Sierra [Focus]   APFS Sierra TechNinja
la schermata principale di Macos Sierra

File System – Di Cosa Parliamo?

Storicamente, il File System, nasce per strutturare il contenuto di un computer in directory, sottodirectory ecc. (nota per tutti meno che per i simpaticoni dell’8+, con la parola “directory”, oggi, si intende la cosiddetta cartella…)

Nel tempo, i FS, hanno acquisito nuove capacità, come la gestione dei metadati ma, sempre, sono stati “supporto” del Sistema Operativo che, letteralmente, poggiava sulle loro caratteristiche.

Oggi la gestione dei dati, ovviamente, è cambiata quindi talune caratteristiche che furono fondamentali sono divenute obsolete, viceversa altre inesistenti andrebbero inserite. Questo fa, anzi farà, anzi cercherà di fare Apple col suo APFS (l’ho detto? E’ un acronimo per Apple File System).

File System – e MacOs Sierra?

MacOs Sierra [Focus]   APFS Sierra1 TechNinja
sierra in azione

Leggendo la documentazione messa a disposizione da Cupertino si svelano alcune caratteristiche interessanti, quali

  1. la cifratura dei dati nativa (Filevault? sei Fuori! – orrida cit.)
  2. Il supporto nativo agli SSD, ma con la possibilità di lavorare su HD tradizionali (attualmente è l’esatto opposto)
  3. Funzionalità di sicurezza avanzata, quali snapshot e cloning, space sharing…

giusto per citare le prime tre che ho ritenuto interessanti.

Tutto quanto sopra per sostenere che, sotto il cofano, Apple ha preso ad innovare anche per i professionisti, anche per coloro i quali usano giornalmente un Mac e non un iDevice. Probabilmente domani lavoreremo meglio anche grazie a a questo File System prossimo venturo, ma già supportato oggi da MacOs Sierra. Quindi, se vi chiedessero quali novità apporta il nuovo sistema operativo della mela beh, contate mentalmente sino a tre prima di rispondere tutti garruli: “Siri!!”