Dopo l’Europa, Apple deve al Giappone 118 milioni di dollari

Continuano a saltare i conti di Apple sulle tasse.

Dopo lEuropa, Apple deve al Giappone 118 milioni di dollari apple TechNinja

Dopo la vicenda contro l’Unione Europea, Apple si ritrova ad affrontare dei problemi fiscali anche a Tokyo. Secondo fonti ufficiali della prefettura locale, il negozio di Apple di Tokyo avrebbe evaso qualcosa come 118 milioni di dollari di tasse. Per farlo, il negozio avrebbe dimenticato di dichiarare al fisco giapponese alcuni introiti, che non dipenderebbero dalla sede centrale, ma dal Giappone. Quindi, niente pagamento di tasse in Irlanda, sfruttando la tassazione di favore, ma direttamente al Paese orientale. I guadagni, infatti, si basavano su software e sarebbero dovuti essere tassati per entrambi i Paesi. Apple non ha fatto dichiarazioni ufficiali sul caso, dato che questo è esploso quando negli Stati Uniti era tarda notte. Nemmeno gli ufficiali giapponesi hanno voluto commentare l’accaduto con la multinazionale. Per Apple, questo è uno dei primi casi in Oriente, dove la multinazionale di Cupertino ha trovato diverse difficoltà a promuovere i suoi prodotti. Tempo fa, era scoppiato il caso in Cina, per la chiusura del servizio di Apple dedicato ai libri. In quel caso, si pensò a un intervento governativo ed Apple non poté far altro che rassicurare gli utenti sul ripristino del servizio il prima possibile. Non sarà il caso di creare una legislazione unica per questi casi?