MacBuntu – Ovverosia come installare ubuntu su Mac

Interessati all'installazione di Ubuntu su un Mac? Ecco le nostre indicazioni per farlo presto e bene...

Succede, capita, avviene che talora, per le motivazioni più svariate chiunque di noi possa avere la necessità di rendere il proprio Mac un MacBuntu, ovverosia la necessità di installare Ubuntu su un computer della mela morsicata.

MacBuntu – I prodromi

Se vogliamo rendere il nostro Mac, un MacBuntu, per prima cosa potrebbe essere utile scaricare una immagine .iso del sistema operativo Ubuntu, senza la quale, ovviamente, non possiamo procedere.

Quindi rechiamoci qui e scarichiamo (legalmente, lo precisiamo) una copia di questa distro che, a parere di chi scrive, è una delle più user friendly nel panorama facente riferimento al più noto S.O. open source del mondo.

Tornando a noi, scaricate la versione a 32 bit, nella mia prova ha funzionato meglio dell’alternativa a 64… e provvedete a masterizzarla su un cd/dvd (se il vostro mac dispone di lettore ottico), oppure mettete il tutto su un pendrive che avrete reso avviabile.

MacBuntu – Iniziamo a fare sul serio

MacBuntu   Ovverosia come installare ubuntu su Mac MacBuntu1 TechNinja
MacBuntu

Da spento, avviate il Mac tenendo premuto il tasto “C” dopo il classico “Bong” post accensione. Avrete la possibilità di avviare la macchina da pendrive. Fatelo.

Fatto?

Bene.

A questo punto avrete la possibilità (da non sottovalutare) di scegliere se installare Ubuntu su una partizione apposita o se testare la bontà del sistema provandone la versione “live”*

*live significa che il S.O. non viene installato sul disco rigido della macchina ma sulla RAM. Chiaramente le prestazioni saranno inferiori rispetto ad un’installazione “classica”, ma più che sufficienti per comprendere se un MacBuntu può fare al caso vostro.

MacBuntu – Installazione “effettiva”

Diciamo che, a questo punto, vogliamo installare Ubuntu sulla nostra macchina. Non c’è problema, avviamo nuovamente la macchina tenendo pigiato “C” come spiegato poc’anzi. Scegliamo l’opzione “Ubuntu su Desktop” e selezioniamo la lingua Italiana.

A questo punto lasciamo macinare il nostro HD.

Al termine dell’installazione, la macchina si riavvierà.

Ultimato questo processo, all’avvio, Ubuntu ci chiederà di impostare una password da amministratore e la lingua (vi suggerirei di scegliere quella Italiana).

Fatto questo saremo già nella possibilità di adoperare la macchina. Lanciamo l’aggiornamento del S.O. (fidatevi, è meglio) ed attendiamo.

Ultimato questo ulteriore processo, la macchina potrebbe riavviarsi nuovamente.

Siete pronti per adoperare il vostro MacBuntu fiammante.

Divertitevi 🙂