Facebook può effettivamente rendere gli utenti ‘più allegri’

Ecco perché se non avete Facebook siete persone tristi!

Può sembrare assurto, ma un recente studio ha scoperto che “le interazioni personali su Facebook possono avere un grande impatto sui sentimenti di una persona, il suo benessere e la soddisfazione per la sua vita”.
La ricerca è stata effettuata dal Professor Robert Kraut ed un ricercatore che lavora per Facebook, tale Moira Burke, ed ha rilevato che la lettura di note profonde e sentite da persone che conosciamo sul famoso social, attiva in qualche modo i nostri recettori del piacere.

Il fenomeno avviene quando un amico od una persona cara commenta (molte volte) i nostri post.
Secondo i ricercatori questo “personalizzare il proprio tempo” può essere “edificante” per il destinatario dell’azione e può avere un impatto significativo sulle relazioni di quest’ultimo.
Ci vogliono circa sessanta commenti di amici per migliorare il benessere psicologico di una persona, secondo quanto dimostrano i risultati. Questi ultimi hanno anche portato i ricercatori a chiedersi se avvenga il contrario: ossia la ricezione di poche “interazioni” o la loro assenza, causi solitudine o depressione nelle persone.

Lo studio ha riguardato 1.910 utenti di Facebook in 91 paesi. Ogni mese essi venivano sottoposti ad un sondaggio (anonimo) che poi veniva valutato dagli scienziati.