Apple: inizia il ban ad applicazioni difettose ed abbandonate su App Store

Ecco come cambia lo store di Apple dal prossimo 7 settembre.

0
61

L’App Store è uno dei maggiori successi ottenuti da Apple ed il numero di applicazioni contenute in esso rappresenta degnamente tale successo. Questo però non rappresenta sempre una possibilità in positivo per l’utenza, anzi.
La sovrabbondanza di app si traduce in una maggiore difficoltà durante la ricerca di una specifica di una applicazione. Molte di queste ultime infatti sono “doppioni” ed eseguono praticamente le stesse operazioni.
Proprio per limitare tale fenomeno, Apple ha deciso che rimuoverà tutte quei software difettosi o che risultano abbandonati (cioè che non ricevono aggiornamenti da molto tempo) dal suo store.

La società di Cupertino sta inviando, proprio in queste ore, una mail agli sviluppatori mettendoli in guardia da questa nuova politica intrapresa. 
“Per rendere più facile per i clienti trovare le app migliori che si adattano alle loro esigenze, vogliamo assicurarci che le applicazioni disponibili siano funzionali ed aggiornate. Stiamo attuando un continuo processo di valurazione delle app, rimuovendo quelle che non funzionano come previsto, che non seguono le linee guida vigenti o che sono obsolete”

Una volta rimosse, le app difettore non saranno più scaricabili dall’App Store. Tuttavia, non perderanno funzionalità per coloro che le hanno già installate sui propri terminali iOS.