No Man’s Sky: i giocatori chiedono il rimborso

Dopo essere schizzato in vetta alla classifica di Steam, No Man's Sky non solo perde punti, ma in molti stanno chiedendo il rimborso. Capiamo il perché.

Sebbene fosse uno dei giochi più attesi dell’anno, No Man’s Sky non è stato un successo. Adesso, a conti fatti, possiamo dirlo. Dopo essere schizzato in vetta alle classifiche di vendita immediatamente dopo il day one, il gioco ha perso terreno, uscendo dai Top Seller di Steam.

No Mans Sky: i giocatori chiedono il rimborso No Mans Sky TechNinja

Ma non basta: No Man’s Sky ha generato così tanto malcontento, che i giocatori stanno chiedendo un rimborso. Dopo tanta attesa e tante aspettative, infatti, i contenuti talvolta ripetitivi e poco coinvolgenti del gioco hanno deluso non poco.  Moltissimi players, quindi, hanno deciso di far arrivare le proprie lamentele alla Sony, richiedendo finanche un rimborso dei soldi spesi per l’acquisto del titolo in questione. Peggio non poteva andare, quindi.

E’ possibile avere un rimborso? Iniziamo con il ricordare che Steam offre la possibilità di richiederlo entro le 2 ore di gioco. Ma cosa succede su Playstation 4? Qui le cose sono diverse e più complesse anche se abbiamo notizia che, su portati come NeoGAF e Reddit, alcuni utenti sono riusciti a ottenere il rimborso, con 40 ore di gioco all’attivo.

Per chi volesse tentare ancora di giocare, ricordiamo che è disponibile una nuova patch correttiva di alcuni aspetti anche se, al momento, non ci sono nuovi contenuti all’orizzonte.