Spotify punisce gli artisti che siglano esclusive con altri concorrenti

La guerra nel campo della musica è aperta! Sono evidenti, ormai, le battaglie tra servizi di streaming musicale, tra artisti e servizi di streaming e tra artisti ed etichette discografiche e quest'ultima ripicca di Spotify ne è la dimostrazione.

Spotify sta punendo i musicisti che siglano nuove esclusive con altri servizi di streaming musicali. Gli artisti che hanno offerto ad Apple l’esclusiva dei loro nuovi pezzi si sono sentiti rispondere che le loro canzoni non potranno essere messe nella playlist in “Primo Piano”.

La compagnia musicale svedese ha utilizzato questa ripicca per anni, ma sembra che negli ultimi mesi sia diventata ancora più dura. Anche gli artisti che hanno offerto esclusive a Tidal, il servizio musicale di Jay-Z, hanno assistito alle medesime forme di ritorsione.

Spotify punisce gli artisti che siglano esclusive con altri concorrenti open graph default TechNinjaAl momento, Spotify si trova in una posizione difficile; sta cercando di abbassare le “revenue sharing” con le etichette discografiche. Nonostante un fatturato di 2 miliardi di dollari ottenuti lo scorso anno, la compagnia non ha trasformato i suoi guadagni in profitto.