Secondo il MIT sarà possibile realizzare smartphone che si autoassemblano!

Il MIT realizza uno smartphone che si autoassembla grazie ad una particolare procedura basata su campi magnetici. L'era dei Transformers è ormai alle porte?

Secondo il MIT, ovvero il Massachusetts Institute of Technology, in futuro sarà possibile realizzare smartphone che saranno in grado di assemblarsi autonomamente, con notevole risparmio per i costi sostenuti dalle aziende sulle catene di montaggio. Questa notizia giunge direttamente da uno dei suoi laboratori specializzati nello studio, chiamato appunto Self Assembly Lab. I test effettuati hanno permesso la realizzazione di un telefono partendo da un numero ben definito di componenti: l’auto assemblaggio avverrebbe mediante piccoli magneti che permettono allo smartphone di “comporsi” all’interno di un cilindro che ruota. E’ presente anche un video che mostra sommariamente la cosa, e che vi proponiamo di seguito:

Attualmente la ricerca è in fase embrionale: sarebbe infatti stato possibile realizzare solo due smartphone partendo da sei diverse componenti: tuttavia, al netto delle chiare difficoltà del progetto, esso risulta davvero interessante in quanto potrebbe dare uno speed bump notevole alle aziende.

Voi che ne pensate?