Apple chiede ai fornitori di abbassare i prezzi dei componenti di iPhone 7 ma i produttori rispondono picche

Apple avrebbe richiesto un abbassamento dei costi di produzione alle aziende taiwanesi. Ma le risposte non sarebbero state molto positive, anzi...

iPhone 7 è ormai in dirittura d’arrivo e sembra che Apple stia ultimando i preparativi per il lancio. Siamo adesso in fase di produzione in catena di montaggio del dispositivo, ed Apple sembra abbia chiesto ai produttori delle varie componenti di iPhone 7 di abbassare i costi degli stessi. Tuttavia, a questa richiesta i produttori taiwanesi non avrebbero dato una risposta positiva. Come confermato da Macrumors, sarebbero state esentate da questa richiesta TSMC e Largan Precision, mentre ai restanti produttori sarebbe stata fatta richiesta di abbassamento del prezzo dei pezzi di produzione di circa il 20%, nonostante un precedente abbassamento del prezzo di circa il 30%. La tecnica usata da Apple si baserebbe sulla nuova catena di montaggio in Cina. Apple avrebbe richiesto all’estero aziende taiwanesi un abbassamento sulla scorta della nuova azienda cinese e sulla scorta dei diversi livelli qualitativi delle aziende dei due paesi.

 

le aziende esentate, ovvero TSMC e Largan non avrebbero ricevuto questa richiesta a causa della difficoltà di trovare alternative per i chip ed i moduli della fotocamera.