Eddie Cue rivela perché Apple ora rilasci beta pubblica di iOS e macOS

Eddie Cue rivela il perché Apple abbia deciso, dopo anni, di rilasciare beta pubbliche dei suoi sistemi operativi.

Eddie Cue, in una recente intervista, ha rivelato per la prima volta il perché del cambio di strategia di Apple nel rilasciare non più beta dei suoi sistemi operativi (iOS e macOS) ai soli sviluppatori, ma anche ai semplici utenti meno smaliziati.

Eddie Cue rivela perché Apple ora rilasci beta pubblica di iOS e macOS iOS Beta Pubbliche TechNinja

L’intervista condotta da FastCo ha infatti messo a luce questa strana curiosità. Prima di iOS 7 infatti, le beta di iOS erano disponibili unicamente agli sviluppatori registrati al dev center (a pagamento). Eddie Cue ha rivelato che con l’avvento di iOS 6 (il sistema operativo che ha portato in seno ad iOS l’avvento di nuove mappe slegate da Google), gli ingegneri Apple ebbero modo di testare l’esattezza delle nuove mappe unicamente negli uffici di Cupertino, non avendo così un quadro globale delle mappe che stavano per essere rilasciate. Inoltre le beta rilasciate agli sviluppatori non incisero più di tanto ai fini della corretta identificazione di parecchi luoghi, a causa del basso utilizzo degli stessi. Il tutto si tradusse, come la storia ci insegna, con il rilascio di mappe ancora acerbe, spesso piene di errori, e che portarono Tim Cook a congedare Scott Forstall, l’allora addetto alla progettazione e design di iOS.

Eddie Cue rivela perché Apple ora rilasci beta pubblica di iOS e macOS 3062090 poster p 1 apple to believe in TechNinja

E’ quindi per questo motivo che oggi Apple rilascia beta pubbliche dei suoi OS. E sinceramente non ci sentiamo di dargli torto.