Pokemon Go incita a violare la proprietà privata

Negli Stati Uniti, Niantic Labs e Nintendo sono stati citati in tribunale per incitamento alla violazione di domicilio e alla proprietà privata.

Dal momento del rilascio di Pokemon Go, il gioco è stato in prima pagina per qualsiasi ragione, buona o cattiva. Ci sono stati molti episodi strani, come quello di due uomini che sono caduti da un dirupo durante il gioco, ma questo è solo uno di una lunga lista di incidenti.

I laboratori Niantic si trovano ad affrontare diversi problemi negli Stati Uniti. Secondo un rapporto di Bloomberg, Niantic Labs e Nintendo sono stati citati in tribunale per incitamento alla violazione di domicilio e alla proprietà privata.

Pokemon Go incita a violare la proprietà privata Co5jMarVUAERhSP TechNinjaPokemon Go incita a violare la proprietà privata

Secondo quanto riporta la querela, entrambe le società, con il loro gioco basato GPS, hanno causato disagi ai proprietari di immobili le cui proprietà sono state sconfinate dai giocatori di Pokemon Go. L’azione legale sottolinea anche che i giocatori di Pokemon Go hanno arrecato disturbo ai cimiteri e all’Holocaust Memorial Museum di Washington.

Nnostante tutto questo, entrambe le società non hanno ancora espresso alcun commento. Ryan Morrison, avvocato di New York specializzato in questo tipo di casi, ha detto a Bloomberg che ci saranno quasi 200 cause legali. Inoltre, ha detto che se il giudice conferma l’accusa, sarebbe un colpo terribile per la tecnologia della realtà aumentata.

Secondo una società di analisi dei dati, il tempo trascorso all’interno dell’app Pokemon Go resta alto; negli Stati Uniti, ogni giocatore passa mediamente 26 minuti al giorno al gioco.

Gli utenti hanno anche speso qualche soldo su Pokemon Go attraverso le micro-transazioni. Secondo le stime di Sensor Tower, le entrate di Pokemon Go sono quasi pari a 160 milioni di dollari in totale.