Facebook arcobaleno: semplice funzione o test psicologico?

Finalmente la corte suprema ha preso la decisione storica di rendere possibile il matrimonio tra persone dello stesso sesso, negli Stati Uniti d’America.

Questo avvenimento è stato celebrato da Facebook dando la possibilità agli utenti di modificare le proprie immagini con filtri arcobaleno. Ecco che Facebook si trasforma in una specie di Adventure Time, ricco di colori.
Per quanto questa funzione possa sembrare curiosa, secondo alcune voci potrebbe essersi trattato di una sorta di test realizzato dalla società.

Secondo Cesar Hidalgo, un ricercatore del MIT, questa funzione creata da Facebook sarebbe stata solo un test ideato per comprendere in che misura è possibile influenzare gli utenti del social network.

E in effetti l’iniziativa ha ottenuto un enorme successo in breve tempo, considerando che nel giro di pochi giorni già oltre 26 milioni di utenti hanno modificato la foto del profilo aggiungendo i colori dell’arcobaleno.

Un portavoce di Facebook, tuttavia, ha smentito la possibilità che potesse trattarsi di un test, spiegando che l’idea è nata nel corso di un hackaton interno all’azienda per dimostrare supporto alla comunità LGBT, e visto il riscontro positivo si è deciso di estenderlo al resto del mondo.