WhatsApp Beta: la funzione di autenticazione in due passaggi

Una nuova funzione si nasconde nella versione Beta di WhatsApp per Android. Ecco di cosa si tratta.

Moltissime app in Beta presentano delle funzioni interessanti e innovative, molte delle quali vengono poi implementate nella versione definitiva. Questo accade anche per la versione Beta di Whatsapp per Android che ha lasciato trasparire un dettaglio molto importante.

Nello specifico, nella beta 2.16.183, si nota quello che potrebbe diventare il nuovo metodo di autenticazione per WhatsApp, la cui peculiarità è la presenza di due passaggi.  

WhatsApp Beta: la funzione di autenticazione in due passaggi whatsapp beta TechNinjaWhatsApp Beta: la funzione di autenticazione in due passaggi whatsapp betaw TechNinjaWhatsApp Beta: la funzione di autenticazione in due passaggi whatsapp beta 1 TechNinja

 

WhatsApp: arriva l’autenticazione in due passaggi?

Vediamo, quindi, cosa dovrebbe comportare questa novità, nel caso in cui venga implementata anche nella versione definitiva del nuovo update WhatsApp per Android. 

La funzione di autenticazione in due passaggi, oltre alla verifica tramite sms che arriva al proprio numero di telefono registrato per attivare il servizio, richiede anche un controllo tramite mail. Si dovrà, quindi, segnalare una mail alla quale verrà mandato un codice di controllo di 6 cifre, che dovrà essere digitato per autenticarsi.

L’indirizzo al quale giungerà il codice sarà quello indicato al momento dell’iscrizione ma, successivamente, questo indirizzo potrà essere modificato sia direttamente attraverso l’app che attraverso WhatsApp Web. 

A cosa servirebbe questo doppio passaggio? Naturalmente ad aumentare la sicurezza per chi utilizza il servizio di messaggistica istantanea più utilizzato al mondo. In questo modo, quindi, si cerca di rendere sempre più difficile l’utilizzo del servizio per scopi illegali da parte di malintenzionati che sono, ad esempio, entrati in possesso della nostra scheda sim.

Come detto, al momento si tratta di una funzione valida solo per la versione beta che è in test proprio in questi giorni. Per sapere se questa nuova e utilissima funzione verrà attivata anche per quel che concerne la versione ufficiale, che dovrebbe essere rilasciata a breve, dobbiamo aspettare ancora un po’. Tutti coloro che chiedono a gran voce un maggior grado di sicurezza per quelle che sono le comunicazioni su questo servizio di messaggistica, potrebbero presto gioire di questa nuova, piccola conquista.