Data Recovery Wizard Tutorial per chi inizia

Un hd difettoso ha causato perdite di dati? Si può rimediare...

Sento già la domanda che mi perviene, vibrando, attraverso il vostro switch, passando per il router e percorrendo km e km di fibra ottica: “Perché mai dovrebbe interessarmi un pezzo su data recovery wizard Tutorial per chi inizia?”

Vi garantisco, per triste esperienza personale, che laddove un computer, magari di produzione, smetta improvvisamente di funzionare, tutti i nostri pensieri si rivolgono istantaneamente, ai dati contenuti nel prezioso Hard Disk.

Ricordo che l’ultima volta che si fermò un server, uno centrale al funzionamento dell’azienda con la quale collaboravo, il tecnico, allertato alle prime luci dell’alba, dopo aver passato qualche ora al capezzale della macchina morente si rivolse al titolare della ditta con la frase ferale:  “avete per caso un software per tentare il recupero dei dati?”

Il Pallore improvviso che incolse il titolare, misto a fronte imperlata di sudore, fiato corto ed improvviso incremento delle rughe di un buon 20% sulla superficie facciale, ed ovviamene la mia incredibile e riconosciuta perspicacia mi fecero dedurre che, no. Il software non c’era. Anni ed anni di lavoro rischiavano di perdersi nell’arco di pochi secondi.

Per evitarci situazioni similari, ed anche l’invecchiamento precoce descritto prima, suggerisco a chicchessia di munirsi di un software che possa provvedere, almeno parzialmente, al recupero  dei propri dati.

No, no, percepisco già un obiezione nella for…ehm nella fibra “passi su un computer di produzione, ma su mio computer di casa non tengo alcun dato di valore, quindi chi se ne frega di ‘sto problema?”

Ora, al di la del fatto che le rughe siano un problema diffuso, ma sei proprio certo di non avere nulla sul tuo pc che valga la pena conservare?

Ricevute? Fatture? foto di famiglia? i mille selfie col tuo cane? le foto di tua suoc… vabbè quelle le buttiamo insieme all’hard disk rotto, ce ne faremo una ragione…

Tutto quanto sopra per dire che, ormai, è così semplice (ed economico) dotarsi di un dispositivo di recupero che, davvero, il gioco vale la candela.  A questo proposito vogliamo parlarvi di data recovery wizard di EASUS.

data recovery wizard tutorial smart

Questo mirabile applicativo consente una volta installato di puntare al disco “rovinato” e selezionare la tipologia di file che vogliamo provare a recuperare.

Data Recovery Wizard Tutorial per chi inizia data recovery wizard tutorial 1 TechNinja
data recovery wizard tutorial

Date queste, basiche, indicazioni, il Data Recovery Wizard farà ronzare il vostro disco e mostrerà i dati che sono ancora, in qualche misura, leggibili. Starà a noi, a quel punto, indicare cosa ripristinare.

Data Recovery Wizard Tutorial per chi inizia data recovery wizard tutorial 2 TechNinja
data recovery wizard tutorial

A quel punto, basterà indicare dove vogliamo salvare i dati recuperati e… stop

Mission Accomplished

Non male vero?

Decisamente più semplice di tante soluzioni francamente più complesse ed egualmente efficaci.

Ma c’è di più

Si perche EASEUS offre la possibilità di testare gratuitamente Easeus data recovery wizard sino ad un massimo di 2GB di dati recuperabili. Successivamente, se saremo soddisfatti, potremo acquistare la versione PRO senza alcun tipo di viincolo.

Data Recovery Wizard  è disponibile per Windows e Mac, fateci un pensiero, tenete alla larga le rughe d’espressione! 😉