Wall Street: Apple ha vendite inferiori rispetto allo scorso anno

Secondo l'analista Amit Daryanani di RBC Capital Markets, il prezzo medio di vendita di iPhone potrebbe essere crollato in attesa dell'uscita di iPhone 7, prevista a settembre.

0
124
L’analista Amit Daryanani di RBC Capital Markets, ha previsto per Apple vendite inferiori a quelle del consenso di mercato. I numeri sarebbero più bassi rispetto ai 47,5 milioni delle vendite Apple nel quarto di giugno 2015.

Wall Street: Apple ha vendite inferiori rispetto allo scorso anno 16350 13087 16038 12613 15673 12092 12807 7076 iphone6 tricolor l l l l TechNinjaWall Street: Apple ha vendite inferiori rispetto allo scorso anno

La serie di iPhone 6S è stata gravata da andamenti difficili a causa di iPhone 6; repressa la domanda dei consumatori per un nuovo design con forma e dimensioni più grandi, la serie di iPhone 6S non è riuscita a tenere il passo dei suoi predecessori segnando, per la prima volta in assoluto, un declino nelle vendite di iPhone.

Daryanani crede che le entrate di Apple nel quarto di giugno saranno pari a 42,1 miliardi di dollari, meno rispetto ai 49,6 miliardi dollari di un anno fa. Si prevede, inoltre, un utile per azione di 1.39 dollari. Questi numeri sono più o meno in linea con le stime di Wall Street di 42,2 miliardi di dollari di fatturato e di 1,40 dollari per azione.

In particolare, Daryanani ritiene che il prezzo medio di vendita di iPhone potrebbe anche essere crollato in vista dell’atteso lancio di “iPhone 7” nel mese di settembre. La domanda per iPhone SE a basso costo continua a superare l’offerta e l’analista prevede che il prezzo medio possa scendere a 633 dollari quest’anno.

Guardando al trimestre di settembre 2016, RBC prevede 47,3 miliardi di dollari di fatturato e 1,77 dollari di utile per azione, rispetto alla media di Wall Street di 46,2 miliardi di dollari di fatturato e 1,63 dollari per azione.

RBC crede che le spedizioni di iPhone raggiungeranno i 44 milioni nel prossimo trimestre.