FOTO APPLE APP: Qualche consiglio per voi

La suite per le immagini di Cupertino, suggerimenti sugli album e breve analisi sul futuro che ci si prospetta...

1
242
foto apple app
foto apple app

Dunque, c’è qualcuno tra voi che si ricordi di iPhoto? Uno dei primi software di gestione di immagini facenti parte della suite iLife di Apple. Sul mercato dal 2004, ben prima di Foto Apple App, detta applicazione, era parecchio comoda per l’amministrazione delle immagini a livello consumer (invero lo divenne dopo l’introduzione dei c.d. “Eventi”, sino ad allora era un gran casino n.d.r.) mentre ai professionisti Cupertino aveva fornito un potentissimo strumento come Aperture (ottima l’idea di abbandonarlo, bravo Tim…)

Ora, non so se voi foste tra gli utilizzatori “storici” di iPhoto ma, qualora lo siate stati, probabilmente sarete incappati, come chi scrive, in tutta una serie di problematiche di dentizione dovute, immaginiamo, alla enorme mole di immagini che ogni utente ha accumulato negli anni, mole per la quale il software non era stato probabilmente pensato (ah, con quanto piacere ripenso al database delle librerie da ricostruire ogni settimana).

Sia come sia, Apple, ha scelto nel 2015 di mandare in pensione entrambi i software di cui prima per sostituirli, con un unica suite fantasiosamente battezzata Foto.

Lasciamo un momento da parte i commenti non proprio entusiastici di chi s’è trovato da un giorno all’altro privato di aggiornamenti per un software professionale del calibro di Aperture, e concentriamoci un attimo su Foto. Partito ad handicap, pagando qualche errore di gioventù, il neonato di Cupertino sta cercando di recuperare il tempo perduto.

Nei nostri prossimi tutorial daremo qualche dritta al nuovo utilizzatore di foto che necessita di creare degli album (classici e smart) e analizzeremo le funzioni che Apple introdurrà con MacOs Sierra con l’obiettivo di renderlo maggiormente fruibile per tutti e, magari, seducente per qualche prosumer dato il costo nullo della licenza.

FOTO APPLE APP TUTORIAL 1 – CREARE UN ALBUM

Avete necessità di creare un nuovo Album con Foto per mac ?

Niente di più semplice:

Nella sezione “Album” fate clic su sul pulsante “+” in alto a destra e selezionate Album

FOTO APPLE APP: Qualche consiglio per voi foto apple app 1 TechNinja
foto apple app

Assegnate un nome all’Album (ad es. “suocera”)

Ora trascinateci dentro tutte le foto della gentile signora.

Peraltro, se avete già nella libreria di Foto per Mac le immagini di vostra suocera (ma perché poi?) potete selezionarle prima di creare l’album.

Foto creerà l’album “Suocera” per voi.

Bene. A questo punto potete serenamente eliminare l’album con tutte le foto della suocera con un solo rapido gesto.

Naturalmente il tutto in maniera del tutto involontaria, fatelo presente a vostra moglie.

FOTO APPLE APP TUTORIAL 2 – UN ALBUM SMART

Intanto, nota per il mio acutissimo amico Flippo, un Album Smart non è una raccolta di foto casuali di una citycar. Si tratta, come potrete immaginare, di album dinamici gestiti da regole preimpostate. Per esempio, potete creare un Album di foto ritraenti esclusivamente i vostri genitori, scattate in un determinato luogo e così via. Tutto automaticamente e tutto in costante aggiornamento senza il nostro intervento.

Creare un “Album Smart” è “a prova di Filippo”…

Nella sezione “Album” fate clic su sul pulsante “+” in alto a destra e selezionate Album Smart

FOTO APPLE APP: Qualche consiglio per voi foto apple app 2 TechNinja
foto apple app

Assegnate un nome all’Album e scegliete le caratteristiche desiderate (ad es. tutte le foto che includono il volto di vostra suocera)

Penserà Foto Apple App a riempirlo di immagini di quella simpatica donna, del tutto automaticamente ed aggiornandosi ad ogni nuova foto che entra a far parte del vostro archivio.

Così saprete sempre in quali foto è presente, magari potreste anche alzare qualche soldino vendendone i diritti.

A Dario Argento…

FOTO APPLE APP TUTORIAL 3 – COMUNICAZIONE DI SERVIZIO AI PROFESSIONISTI

Utenti Aperture? Magari, sapendo che tanto non sarebbe stato più aggiornato, avete deciso di dare in pasto a Foto Apple App una copia del vostro archivio di immagini digitali, giusto per provare di nascosto l’effetto che fa. D’altronde Tim non può, non può (!), uccidere un programma per professionisti del calibro di Aperture senza aver pronta una grande alternativa no?

No.

Non conosco la vostra routine lavorativa, naturalmente, ma ipotizzo che per orientarvi nelle decine di migliaia di immagini della vostra libreria su Aperture abbiate fatto ricorso come me alla classificazione per voti (1 stella, 2 stelle e così via) ed ai contrassegni colorati (si, quelle bandierine che consentivano di capire a colpo d’occhio cosa fare di un’immagine grazie all’immediato riconoscimento cromatico.)

Benissimo.

Peccato che Foto Apple App se ne freghi di tutto ciò.

Avete valutato ogni, singola, foto della vostra vecchia libreria? Troverete una parola chiave che riporta letteralmente “1 stella” “2 stelle” ecc. Niente più valutazioni né “riordino per valutazione”.

Wow.

Avevate contrassegnato le foto in giallo per il cliente X e quelle rosse per il cliente Y?

Peccato. Adesso su tutte le foto troverete la parola chiave “Contrassegnato”.

Nemmeno, “Contrassegnato in rosso”. Solo “Contrassegnato”.

Tim, perdonami, che me ne faccio? Scrivere Contrassegnato su tutte le foto è come non scriverlo su nessuna.

Poi ci si stupisce che i professionisti passino ai software di gestione immagini di $casaconcorrentecheproducePhotoshop… (quest’ultima è una citazione da veri geek) ma sto divagando.

FOTO APPLE APP – COSA CI ASPETTA

FOTO APPLE APP: Qualche consiglio per voi foto apple app 3 TechNinja
foto apple app

Come abbiamo visto Foto Apple App, è un buon software per l’utilizzo quotidiano mentre lascia (più di) qualche riserva al professionista. Per questo e per tanti altri motivi Tim Cook ha preannunziato che, con l’avvento del nuovo MacOs Sierra avremo taluni miglioramenti su questo applicativo.

Ad esempio, sarà possibile ordinare la raccolta fotografica in base a parole chiave quali ad es. “Torta di Compleanno” o “Mare”, soggetti, questi ultimi, autonomamente riconosciuti dal software. Un po’ come già accade con, per fare un nome, Google Foto.

Concludendo, Foto, aspira in un futuro a diventare un iPhoto dei giorni nostri. Il nipote aggiornato ed efficiente del software presente su iLife, che migliorerà ancora ed aiuterà gli utenti consumer nella gestione ed archiviazione delle immagini.

Ed i professionisti?

Per loro, è solo un nostro parere eh, è meglio attualmente passare la mano.