Facebook dice addio all’app per iOS ‘Paper’

1
162

Dopo due anni e mezzo di onorato (?) servizio, Facebook ha deciso di dismettere l’applicazione per iOS “Paper”. Tramite quest’ultima gli utenti potevano consultare una sorta di magazine online, diviso in macro-categorie.

Ottima per la critica, meno per l’utenza

L’arresto del servizio è stato annunciato dal social network con sede a Menlo Park, nella giornata di giovedì. La motivazione, dichiarata in un comunicato, sarebbe legata all’integrazione delle funzionalità di “Paper” all’interno dell’app Facebook per iOS.

L’applicazione non è più è disponibile al download sull’App Store, mentre gli utenti che l’avevano già scaricata hanno ricevuto una notifica che segnala la cessazione del servizio a partire dal prossimo 29 luglio. “Il nostro obiettivo con Paper era quello di esplorare nuovi elementi di design e nuove interazioni immersive per la lettura e l’interazione con i contenuti di Facebook, ha spiegato la società.

Quando fece il suo esordio nel 2014, “Paper” ottenne numerosi plausi da parte della critica per la sua interfaccia e sulla possibilità di personalizzazione della stessa. Come tanti newsreader, permetteva ai lettori di organizzare gli aggiornamenti per categoria, ma non aveva pulsanti virtuali, abbandonati a favore di animazioni interattive.

Facebook dice addio allapp per iOS Paper Facebook Paper Top TechNinja

La nascita e l’abbandono del progetto

L’idea di “Paper” fu partorita dalla mente di Mike Matas, membro di una società chiamata “Push Pop Press” acquisita da Facebook nel 2011. L’app ha avuto un piccolo, ma devoto seguito. Di fatto, seppur confezionata in modo impeccabile, “Paper” non è riuscita mai ad entrare nella classifica delle 1000 app più scaricate dagli utenti.

Lo stesso laboratorio che ha realizzato il “sogno” di Matas, Creative Labs, è stato chiuso dal social network fondato da Zuckerberg lo scorso mese di dicembre. Ricordiamo che lo sviluppo della stessa app si è fermato da più di un anno e che la sua versione per Android, più volte annunciata in questi due anni e mezzo, non è mai stata rilasciata.