Google introduce le schede Knowledge Graph per gli ipocondriaci

Le numerose ricerche correlate a sintomi e malattie, hanno indotto Google a migliorare la navigazione dell'utente, rilasciando delle schede Knowledge Graph

0
95

Google è il nostro primo medico di fiducia. Appena abbiamo un sintomo, ci rivolgiamo subito a lui per capire cosa sta succedendo al nostro corpo.  Se Dr. Google ci presenta informazioni preoccupanti, allora chiediamo l’aiuto di uno specialista o di un medico generico, o di un notaio se vogliamo fare testamento. A quanto pare, le ricerche di malattie e sintomi, costituiscono l’1 per cento delle ricerche effettuate; potrebbe sembrare un valore irrilevante, ma ogni giorno, sono diversi milioni gli utenti  che cercano informazioni su malattie e sintomi.

Knowledge Graph

Google introduce le schede Knowledge Graph per gli ipocondriaci Symptoms Search TechNinja

Le numerosi consultazioni, hanno indotto Google a rendere più facile ed immediata la ricerca dei sintomi e delle patologie, introducendo delle schede denominate Knowledge Graph che forniscono all’utente i sintomi correlati a ciò che si sta cercando, con una descrizione generale e tutte le informazioni sul trattamento da seguire. I risultati sono stati verificati con l’aiuto di un team composto da medici ed esperti della Harvard Medical School e la Mayo Clinic.

Google ha affermato che il suo obiettivo è quello di aiutare gli utenti a “navigare ed esplorare le condizioni di salute legate ai vostri sintomi, e rapidamente arrivare al punto in cui è possibile fare una ricerca più approfondita sul web o parlare con un professionista della salute”. Google sottolinea anche che non sostituisce un medico e che i suoi risultati sono solo a titolo informativo.