Il Catasto delle infrastrutture per lo sviluppo della banda larga in Italia diventa realtà

Il Catasto delle infrastrutture diventa realtà, delineando le caratteristiche e le modalità per la diffusione della banda larga sul territorio nazionale

0
73

In seguito alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il Sistema informativo nazionale federato delle infrastrutture (SINFI), meglio noto come il Catasto nazionale delle infrastrutture, è diventato una realtà e sarà gestito dal Ministero dello Sviluppo economico.

Il decreto dell’11 maggio 2016,  sancisce importanti novità sulla gestione e diffusione della digitalizzazione in Italia, consentendo lo sviluppo delle nuovi reti a banda ultralarga su fibra ottica. Grazie all’attività del Catasto delle infrastrutture, sarà possibile migliorare la diffusione della fibra ottica e la sua rapida progettazione. Il decreto della GU delinea importanti caratteristiche:

Il Catasto delle infrastrutture per lo sviluppo della banda larga in Italia diventa realtà catasto TechNinja

  • Mappatura. Faciliterà l’installazione delle reti di comunicazioni, individuando e condividendo le infrastrutture fisiche esistenti sul territorio nazionale
  • Raccolta dati. I gestori delle infrastrutture fisiche, sia privati che pubblici, dovranno ottemperare alle modalità di prima costituzione, di raccolta, di inserimento e consultazione dei dati, al fine di agevolare la condivisione delle infrastrutture e la pianificazione degli interventi.
  • Riduzione dei tempi e impatto ambientale. La tempestiva individuazione delle infrastrutture esistenti, consentirà all’amministrazione pubblica non solo di ridurre i tempi per il rilascio dei permessi, ma eviterà anche la duplicazione di infrastrutture, riducendo così l’impatto ambientale.

Il Catasto delle infrastrutture conterrà informazioni sia sugli elementi del soprasuolo che  del sottosuolo, distinguendo le due categorie nel modo seguente:

  • Infrastrutture soprasuolo: aree di circolazione veicolare, pedonale, ciclabile e stradale; rete ferroviaria; edifici ed antropizzazioni
  • Infrastrutture sottosuolo: rete idrica di approvvigionamento; rete di smaltimento delle acque; rete eletricaM rete del gas; rete di teleriscaldamento; rete oleodotti.