KiloCore: un microchip con 1000 core

Il Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Informatica ha svilupparo e realizzato un processore da 1000 core, forse uno dei più potenti mai realizzato all'interno di un'università. Vediamo, nel dettaglio, come funziona!

0
126

Ultimamente, le specifiche hardware dei gadget di oggi sembrano avere sempre meno importanza. Ma se si sta lavorando su compiti complessi come la crittografia, si avrà bisogno di tutta la potenza disponibile. È per questo che un gruppo di ricercatori della University of California, Davis, Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Informatica, ha progettato un microchip con 1.000 processori in grado di funzionare in modo indipendente. Si chiama KiloCore. Il chip è in grado di affrontare 1,78 miliardi di istruzioni al secondo, contiene 621 milioni di transistor ed è, forse, il processore più potente mai progettato in un’università.

KiloCore: un microchip con 1000 core id516533 1 TechNinjaKiloCore: un microchip con 1000 core

IBM lo ha realizzato, utilizzando un processore CMOS a 32 nm più vecchio di quello che attualmente utilizza per i chip moderni.

Ogni core del processore può eseguire il proprio piccolo programma indipendentemente dagli altri e questo è un approccio più flessibile rispetto al cosiddetto Single-Instruction Multiple-Data utilizzato dai processori come, ad esempio, le GPU. L’idea è di rompere un’applicazione in molti piccoli pezzi, ciascuno dei quali possa funzionare in parallelo su processori diversi, in modo tale da consentire elevata produttività, con l’utilizzo di un quantitativo inferiore di energia.

Poiché ogni processore lavora in modo indipendente, può spegnersi automaticamente per risparmiare ulteriormente energia quando non è necessario. Possono addirittura essere alimentati da una semplice batteria AA.

I ricercatori della UC Davis dicono che il loro circuito integrato esegue le istruzioni 100 volte più efficientemente rispetto a quanto faccia un moderno processore di computer portatile.

Le applicazioni già sviluppate per il chip includono la codifica/decodifica wireless, l’elaborazione video, la crittografia e altri processi che coinvolgono grandi quantità di dati in parallelo, come le applicazioni di dati scientifici e l’elaborazione record di data center.