CEO Xiaomi spiega perchè i suoi smartphone non sono impermeabili

Lei Jun, CEO e fondatore Xiaomi, spiega come mai i dispositivi della sua società non sono caratterizzati dalla protezione all'acqua

0
225
xiaomi

La Terra è composta d’acqua per il 71 per cento. Con questo dato in mente, si potrebbe pensare che i maggiori produttori di smartphone potrebbero rendere i propri dispositivi impermeabili. Esistono, in effetti, modelli come il Samsung Galaxy S7 e S7 Edge che sono certificati per la resistenza all’acqua e possono essere immersi per un periodo di tempo limitato.

Ma Samsung è l’unico dei produttori di smartphone top gamma ad offrire questa caratteristica. Sony, per esempio, ha eliminato dai suoi nuovi modelli Xperia X  la funzionalità di protezione all’acqua. Motorola e HTC hanno limitato la protezione sui propri dispositivi, che li protegge soltanto dagli spruzzi e dalle cadute.

CEO Xiaomi spiega perchè i suoi smartphone non sono impermeabili sony TechNinja

Una società che non ha mai offerto qualsiasi tipo di impermealizzazione sui suoi telefoni è Xiaomi, nonostante sia una delle caratteristiche più desiderate dai suoi utenti.

Lei Jun, CEO Xiaomi, ha spiegato il perché di questa scelta. In primo luogo, ha sottolineato che, seppur lo smartphone venga dotato di protezione all’acqua, in caso di danneggiamento potrebbe subire comunque un processo di deterioramento. Inoltre, aggiungere la caratteristica ai propri telefoni, comporterebbe un aumento del loro prezzo di produzione e di conseguenza anche di vendita.

Lei Jun afferma di aver preso in considerazione la caratteristica e di volerla rendere disponibile sui propri prodotti, qualora i suoi utenti siano disposti a pagare un prezzo del 20-30 per cento in più .