Ladri di iPhone si fingono addetti ai lavori: 19 dispositivi il bottino

Ladri di iPhone alla riscossa nell'Apple Store di New York. Ecco cosa è successo.

0
212
ladri di iphone

Ladri di iPhone rubano 19 iPhone sotto gli occhi dei clienti: per farla franca, si sono finti addetti dell’Apple Store, dando consigli e suggerimenti a ignari clienti in cerca di acquisti. Ecco come si è svolta la paradossale vicenda.

I ladri di iPhone

Ladri di iPhone si fingono addetti ai lavori: 19 dispositivi il bottino ladri di iphone 2 TechNinja

I ladri di iPhone sono stati davvero ingegnosi. Tutto è accaduto in pochissimo tempo. I ladri avrebbero sfruttato il fatto che lo store di Apple che si trova a New York si sia recentemente ingrandito e avrebbero utilizzato le stesse divise che usano i commessi all’interno del negozio. Per gli ignari clienti, di conseguenza, risultava impossibile capire che si trattasse di malfattori.

Il fatto sarebbe accaduto la scorsa settimana. Fingendosi dipendenti, i ladri di iPhone si erano organizzati per bene il lavoro: il sistema era collaudato. Uno dei due fingeva di prendere un dispositivo per i clienti e lo passava con un gesto furtivo all’altro, che lo nascondeva sotto la camicia prima di uscire. L’operazione sarebbe stata ripresa da alcune telecamere.

Il sistema sarebbe collaudato e i ladri si rifornirebbero periodicamente di iPhone in store diversi, per non dare nell’occhio, sempre con la divisa voluta da Apple per i propri dipendenti. In questo modo, nessuno si pone il problema se il ladro tocca un dispositivo e basta poco per poter uscire con il malloppo dal negozio.

Non era la prima volta

Ladri di iPhone si fingono addetti ai lavori: 19 dispositivi il bottino ladri di iphone TechNinja

ladri di iPhone sarebbero così riusciti a portare a casa una refurtiva di 19 dispositivi, tutti pronti per essere immessi sul mercato. Non sempre i ladri sono gli stessi, ma la tecnica ai danni della società di Cupertino sembra essere abbastanza collaudata.

Altri tre rapinatori avrebbero preso di mira alcuni iPhone lo scorso Febbraio. Secondo le telecamere di sicurezza, si tratterebbe stavolta di due uomini e di una donna: mentre uno dei tre andava a distrarre guardie e altri dipendenti, gli altri due provvedevano a razziare i negozi firmati da Apple.

L’episodio più eclatante è accaduto il mese successivo, quando una banda di tre persone, sempre vestita come i dipendenti di Apple, è riuscita a distrarre chi di dovere e a portarsi a casa un bottino di 59 iPhone, per un valore che supera i 44mila dollari, sicuramente con l’idea di rivenderli sottobanco.

Insomma, non c’è pace per i negozi Apple, presi d’assalto dai clienti e dai ladri. Il brand, chiaramente riconoscibile, è stato un aiuto per questi malfattori che, girando come dipendenti, hanno potuto rubare un così gran numero di iPhone sotto gli occhi di tutti, senza che nessuno si accorgesse di nulla.