App Store 2.0: tutti i cambiamenti

Apple introduce nuove caratteristiche all'App Store, modificando le modalità di sottoscrizione e introdugendo gli annunci di ricerca.

1
163
apple

In occasione del WWDC che aprirà le porte lunedì prossimo, Apple presenterà le nuove versioni di iOS e Mac OS X  e diverse novità sulle funzionalità dei suoi prodotti. Sarà anche l’occasione per rilasciare i nuovi aggiornamenti dell’App Store, permettendo agli sviluppatori nuovi incentivi, un nuovo modello di revenue-share e l’introduzione di annunci di ricerca.

In un’intervista a The Verge, il vice presidente marketing di Apple, Phil Schiller,  ha illustrato tutti i cambiamenti che l’App Store subirà.

Sottoscrizione degli abbonamenti

Apple manterrà il modello 70/30 per la divisione delle entrate con gli sviluppatori, ma introduce una novità per coloro che riescono a mantenere l’utente registrato per più di un anno, modificando il classico modello di ripartizione a favore di 85/15 e offrendo così una maggiore quota di reddito. Le modifiche saranno effettive a partire dal 13 giugno e determinano un fondamentale cambiamento nell’economia dell’App Store, incentivando gli sviluppatori a vendere le loro applicazioni a pagamento. Inoltre saranno in grado di offrire le loro applicazioni e i giochi attraverso un canone mensile, piuttosto che un unico prezzo in anticipo. E con le vendite dell’iPhone in declino, Apple riuscirà a trasformare gli utenti esistenti in nuove opportunità di reddito.

App Store 2.0: tutti i cambiamenti apple pie TechNinja

Gli sviluppatori avranno a disposizione fino a 200 opzioni di prezzo, differenziati in base alle valute e ai territori. Questa scelta potrebbe avere un forte impatto su aziende come Netflix che offre una tariffa per i servizi di streaming negli Stati Uniti, ma potrebbe abbassare il prezzo in presenza di un mercato emergente. A partire da questo autunno, Apple permetterà agli sviluppatori di mantenere il prezzo per gli attuali abbonati, mentre aumenterà il prezzo per i nuovi utenti.  Le sottoscrizioni prevedono diversi livelli di servizio tra cui base, premium e pro,  e la personalizzazione della durata che potrà essere settimanale, mensile o annuale.

Infine Schiller afferma che i tempi di revisione delle App saranno migliorati, al punto che il 50 per cento delle app presentate saranno revisionate in 24 ore e il 90 per cento in 48 ore.

Introduzione di annunci di ricerca

App Store 2.0: tutti i cambiamenti ads apple TechNinja

La nuova funzione ha lo scopo di aiutare gli sviluppatori a promuovere le proprie applicazioni direttamente nei risultati dell’App Store. La modalità sarà disponibile nella versione beta già da quest’estate, per poi essere lanciata in autunno.

Secondo Schiller gli utenti sono già abituati alle ricerche su internet e sui social media e la società vuole investire nella loro commercializzazione Secondo una ricerca IAB, le ricerche a pagamento sia su desktop che mobile, nel mercato degli Stati Uniti, ammontano a 29 miliardi di dollari l’anno, mentre solo il mobile comprende 9 miliardi di dollari.

App Store 2.0: tutti i cambiamenti app store 2 TechNinja

Schiller spiega che gli annunci verranno visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca nell’App Store e verranno identificati con uno sfondo azzurro ed un’icona blu recante l’annuncio. Apple assicura che saranno mostrati annunci pertinenti a ciò che l’utente ha cercato, e dal punto di vista della privacy, nessun dato dell’utente sarà condiviso con gli sviluppatori. Gli annunci non verranno mostrati ai minori di 13 anni.