Android su iPhone? Si può fare!

Il famoso sviluppatore Lee torna con un nuovo esperimento: una custodia 3D che porta Android su iPhone.

1
402

Lo sviluppatore Nick Lee si è guadagnato una certa reputazione nel mettere strani e stravaganti sistemi operativi su gadgets Apple, come ad esempio Windows 95 su Apple Watch. Ora, sta cercando di portare una versione di Android, completa a tutti gli effetti, su iPhone. C’è solo un problema: è necessario avere una custodia stampata in 3D per farlo funzionare.

Lee ha deciso di clonare il Progetto Open Source Android (AOSP) e fare una versione personalizzata di Android Marshmallow, in grado di poter girare su di una scheda da lui comprata. Ha stampato una custodia 3D per iPhone e ha combinato assieme una scheda logica, una batteria, un convertitore e una resistenza per ottenere un case leggero. In un primo momento, però, era risultato abbastanza ingombrante, simile ad un mattone.

Ma dopo averne snellito il design, Lee è stato in grado di creare una custodia non più grande di una batteria standard per smartphone. Nella custodia ha incluso anche le aperture per le porte HDMI e USB, così come uno slot per le schede SD. Nella dimostrazione di YouTube, Lee sembra far scivolare un leggero foglio di plastica sopra i componenti prima di posizionarvi l’iPhone.

Android su iPhone? Si può fare! %name TechNinja

Android su iPhone? Si può fare!

Sembra anche che abbia avviato Android attraverso l’app Tendigi, nella home screen di iPhone. Tendigi, dove Lee lavora come CTO, è uno studio di progettazione e sviluppo cellulari a Brooklyn; Lee utilizza la sua app iOS per comunicare con la custodia e caricare la sua versione personalizzata di Android sul display di un iPhone 6S.

Lee ha detto che l’intero processo è durato molti giorni e non è esattamente pratico. E’, comunque, affascinante vedere l’ingegno utilizzato per prendere una versione personalizzata open source di Android e farla eseguire sul prodotto di punta Apple.