Vendite HTC: il sistema Vive potrebbe non risolvere i debiti

Nonostante la novità apprezzata dagli appassionati del sistema Vive, HTC non riuscirà a coprire le spese secondo gli esperti.

2
175
vendite HTC

Le vendite HTC nel settore degli smartphone e dei VR potrebbero non essere convincenti per risolvere i problemi della società dal punto di vista economico. Ecco perché.

Elogi, ma non vendite per HTC

Vendite HTC: il sistema Vive potrebbe non risolvere i debiti vendite HTC 2 TechNinja

Secondo gli analisti, le vendite HTC non sarebbero in grado di coprire le spese pregresse per realizzare gli ultimi dispositivi per l’auricolare VR Vive. Il problema non sarebbe né il costo del dispositivo né tantomeno il livello di prestazioni, ma le persone disposte ad acquistare l’auricolare sembrano non essere tante quante quelle inizialmente interessate al dispositivo durante gli eventi promozionali.

Tutto questo inciderebbe nel bilancio, tanto che per Maggio 2016, la società ha annunciato un calo rispetto all’anno precedente, anche nelle vendite HTC dello smartphone One M9. Dei 6 miliardi che HTC voleva ottenere dal nuovo auricolare, a malapena ne arriveranno 200 milioni. Si tratta del secondo anno di fila in perdita per la società, nonostante il nome e il prestigio accumulati e i dispositivi in linea con le proposte del mercato.

Secondo gli esperti, il calo delle vendite sarebbe dovuto al fatto che, come sempre, i dispositivi appena usciti non sono alla portata di tutti e questo significa che in tanti attendono il calo di prezzo, oppure un prodotto concorrente che dia maggiori soddisfazioni a parità di prezzo.

Era già successo

Vendite HTC: il sistema Vive potrebbe non risolvere i debiti vendite HTC 3 TechNinja

Il calo di vendite HTC nonostante le alte prestazioni era già successo lo scorso anno anche a LG, che aveva messo sul mercato lo smartphone G4. Altri dispositivi che, almeno all’inizio, non avevano evidenziato il successo di vendite erano, inaspettatamente, il Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge, nonostante l’attesa spasmodica per l’uscita.

La concorrenza sul mercato dei VR, poi, non manca certo, se si pensa agli eventi internazionali. Per esempio, ci sono Google e Microsoft, che sono convinti della bontà dei propri dispositivi ed HTC, anche se non vuole essere da meno, deve fare i conti con le vecchie questioni.

Fortunatamente, nel caso di LG e di Samsung, in un secondo momento le vendite sono andate avanti. Speriamo che lo stesso avvenga per HTC, che ha nel suo arsenale diversi dispositivi di fascia alta pronti per essere immessi sul mercato.

Cosa ne pensi della novità degli auricolari Vive per VR? Riusciranno a salvare le finanze di HTC, oppure la società dovrà dichiarare fallimento? I rumors saranno esagerati, oppure per HTC l’aria che tira non è il massimo? Dacci la tua opinione con un commento e dicci se ti trovi bene con i prodotti che HTC ha messo in commercio nel tempo!