Le chat di WhatsApp e Telegram possono essere intercettate

La crittografia end-to-end che dovrebbe garantire la sicurezza dei messaggi inviati tra il mittente e il destinatario non scoraggia l'attività degli hacker che riescono ugualmente ad accedere alle informazioni private.

0
579
telegram whatsapp

La crittografia end-to-end è integrata su diverse applicazioni di messaggistica. Telegram offre ai suoi utenti la crittografia end-to-end per le chat segrete e WhatsApp l’ha introdotta ultimamente per far sì che solo il mittente e il destinatario possano leggere i messaggi inviati in una conversazione. Tale crittografia è realmente efficace e sicura? Sembrerebbe di no! In seguito ad alcuni video pubblicati da Forbes, è stato dimostrato che è possibile intercettare le conversazioni di WhatsApp e Telegram, a causa di alcuni difetti standard che gli hacker sfruttano a loro vantaggio.

La vulnerabilità SS7

Le chat di WhatsApp e Telegram possono essere intercettate WhatsApp crittografia end to end TechNinja

In particolare, la vulnerabilità S7 (Signaling System No. 7)è utilizzata per ingannare un operatore telefonico. L’applicazione WhatsApp, come sappiamo, è legata al numero di telefono. Un hacker non dovrà far altro che clonare il dispositivo sfruttando questa vulnerabilità. Ottenuto il codice di verifica di WhatsApp, l’hacker potrà accedere ai messaggi e nel caso in cui fosse stato eseguito  un backup nel cloud, potrà recuperare anche i precedenti messaggi. La vittima sarà avvisata da un messaggio, che informa l’uso dell’applicazione da un diverso dispositivo.

La vulnerabilità SS7 è piuttosto difficile da gestire e difficilmente si troverà una soluzione per impedire agli hacker di accedere alle nostre informazioni. Gli hacker non sono gli unici a sfruttare questa vulnerabilità.  Esse rappresentano il tipo di backdoor che i servizi segreti sfruttano nel corso delle loro indagini.