Tumblr down in Cina: perché?

Tumblr non sarebbe più accessibile in Cina e i rumors credono che sia per un tragico anniversario.

0
620
tumblr bloccato

Dopo Facebook e Twitter, anche per Tumblr è arrivato il down dalla Cina. Secondo i rumors, dietro a questo oscuramento ci sarebbe l’anniversario del massacro di Tiananmen Square.

Cosa è successo

In alcune giornate particolari, tra cui quella di oggi, un’organizzazioni no profit cinese ha scoperto che l’accesso al sito è stato bloccato da parte del Governo. Questo sarebbe avvenuto nei giorni 25, 26 e 30 Maggio prima di oggi.

Oltre a queste giornate di Tumblr bloccato, ci sarebbero stati altri giorni dove gli utenti del sito sarebbero stati in parte dirottati, limitando quindi il traffico sulla piattaforma online. Purtroppo, non si possono sapere le motivazioni ufficiali, né se dietro ci sia davvero il Governo cinese o meno.

L’unica certezza è che i social network sono in parte banditi (soprattutto quelli stranieri) e c’è un po’ di difficoltà ad accedere ad alcuni siti. Per questo, non si può affermare con certezza che ci sia una connessione tra l’anniversario dell’evento che ha traumatizzato Hong Kong e Tumblr bloccato.

Naturalmente, anche se così fosse, il Governo si guarderebbe bene da dire che ci sono dei siti censurati e i motivi della censura posta in essere. Per i responsabili dell’associazione no profit cinese che ha scoperto il blocco, Tumblr sarebbe stato il sito online che avrebbe subito il blocco più massiccio.

Tumblr down in Cina: perché? tublr bloccato 2 TechNinja

I sospetti non solo su Tumblr

I sospetti, però, non si esaurirebbero solo con Tumblr bloccato. Secondo gli stessi analisti che hanno evidenziato il blocco, in occasione della ricorrenza del massacro, avvenuto il 3-4 Giugno dell’89, misteriosamente sono bloccati tutti i social media e i motori di ricerca in Cina.

I sospetti, di conseguenza, aumentano e rischiano di generare un po’ di perplessità nei rapporti internazionali. Per quanto riguarda il resto del mondo (Italia inclusa), Tumblr è stato tranquillamente attivo in questi giorni, così come negli altri giorni evidenziati dall’associazione cinese.

Sicuramente, la libertà di parola e di stampa non è uguale in tutto il mondo e i social network in Cina hanno delle difficoltà, che non si capisce bene da cosa dipendono. Lo sanno bene Facebook e Twitter, ma anche i siti che nascono in Cina dovrebbero essere monitorati.

Cosa ne pensi del down di Tumblr in Cina? Potrebbe essere dovuto a un problema tecnico, oppure si può azzardare la censura da parte dei piani alti? Lasciaci la tua opinione in merito con un commento e dicci cosa ne pensi di questa intricata vicenda, che ci consente di vedere come si muovono (o si bloccano) i social nel mondo.

Tumblr down in Cina: perché? tumblr bloccato 3 TechNinja