Apple Rimuove coppia Gay da campagna pubblicitaria

Censura Cupertiniana su una coppia gay nella campagna per la festa della mamma

0
114

L’argomento relativo alle cosiddette “coppie di fatto” è destinato a creare sempre un certo interesse e, pertanto, anche parecchio rumore ogni qual volta entri, per qualsivoglia motivo, tra le pieghe dell’attualità. Anche il settore dell’informazione tecnologica non è immune, e prova ne sia che su internet e sui social sta infuriando la polemica perché Apple avrebbe censurato una coppia lesbo presente, originariamente, tra quelle che facevano mostra orgogliosa di se tra gli scatti facenti parte dello spot dedicato alla festa della mamma.

Apple Rimuove coppia Gay da campagna pubblicitaria %name TechNinja
Si sarebbe inizialmente accorta del “taglio” la rivista Jeanne Magazine che, in occasione della festa della mamma transalpina (che si festeggia il 29 maggio differentemente da quanto avviene in Italia, n.d.r.), ha notato che lo scatto ritraente le due mamme con prole è stato modificato in modo tale da mostrare solo una genitrice.
Apple non ha commentato, così come nemmeno l’autrice dello scatto, Vanessa Roy.

Apple Rimuove coppia Gay da campagna pubblicitaria apple logo gay pride flag 300x185 TechNinja
Va detto che la censura sarebbe stata attuata selettivamente sullo spot Italiano, tedesco, turco, giapponese e francese, mentre altrove lo scatto in oggetto risulterebbe perfettamente visibile. Viene da chiedersi se i pubblicitari Apple abbiano voluto modificare lo spot per venire incontro alle “sensibilità” dei vari paesi. Senza entrare nel merito, vogliamo però ricordare che Apple da sempre promuove la diversità e che il CEO, Tim Cook, ha recentemente presenziato al Gay Pride di San Francisco e ha sostenuto, e continua a farlo, la legalizzazione del matrimonio omosessuale negli Stati Uniti.

Entrando nel dettaglio, inoltre, sarebbe anche da aggiungere a quanto sopra che in passato altre multinazionali avrebbero effettuato “tagli” similari. Toyota, per esempio, rimosse una coppia Gay da uno spot francese. Coca Cola, in Irlanda, eliminò un matrimonio omosessuale da una campagna pubblicitaria.
Insomma un (brutto) film già visto, anche se mai nel settore tecnologico.