Nanotecnologia per iOS: TPK con Apple per Silver Nano

0
282
nanotecnologia per ios

Apple starebbe cercando una collaborazione con la thailandese TPK per creare pannelli display per iPad e iPhone sfruttando la nanotecnologia per iOS. Ecco tutto quello che si sa al riguardo.

Secondo fornitore per Apple

Qualche settimana fa, i rumors davano per certo che Samsung non sarebbe stata in grado di fornire ad Apple il numero giusto di pezzi per poter mettere sul mercato i nuovi iPhone che, di conseguenza, erano a rischio.

Oggi sono sempre i rumors a rivelare che Apple starebbe sviluppando una nuova nanotecnologia per iOS e che, per farlo, starebbe pensando alla thailandese TPK, che ha circa 200 brevetti al riguardo. L’idea sarebbe quella di usare le nanotecnologie per creare un sottilissimo strato in argento, più sensibile al tocco delle dita, creando così dispositivi più reattivi.

La tecnologia Silver Nano andrebbe a sostituire la lega di stagno usata dai dispositivi messi in commercio fino a questo momento, ma per il brevetto sarà necessario aspettare la seconda metà del 2016. Qual è lo scopo di queste nuove sperimentazioni?

L’idea è di rendere iPad e iPhone flessibili, almeno abbastanza da essere piegati in tasca senza compromettere il touch e, ovviamente, senza danneggiare il dispositivo. Per il momento si tratta di fantascienza, ma nei prossimi 3-5 anni, Apple ritiene di poter contare su questa tecnologia e sta cercando interlocutori autorevoli per portare a compimento l’impresa.

In questo modo, Apple potrebbe contare su due fornitori, entrambi focalizzati su dispositivi flessibili, che si piegano, ma non si spezzano. I nuovi dispositivi avrebbero uno schermo 3D touch, che si adatta allo scopo perché protetto da nanofili in argento, in realtà di dimensioni così ridotte da non incidere sui costi oltre il dovuto.

Nanotecnologia per iOS: TPK con Apple per Silver Nano nanotecnologia per ios 2 TechNinja

Cosa accadrà

Ancora presto per dire cosa accadrà con la nuova nanotecnologia per iOS. Da Apple sono fiduciosi e sperano di iniziare la sperimentazione dei nuovi dispositivi con questa tecnologia nel 2017, ma ovviamente ci vorrà molto più tempo prima di vedere un prototipo, o, addirittura, il primo tablet di Apple in commercio che sfrutta questa tecnologia.

Nel frattempo, è molto interessante notare come ora la corsa sia ai pannelli flessibili, soprattutto dopo le recenti presentazioni di Samsung, che ha fornito all’ultima manifestazione a tema display addirittura degli schermi avvolgibili per le pubblicità, che consentono di visualizzare messaggi pubblicitari su entrambi i lati.

Staremo a vedere e vi terremo informati sull’evoluzione dei display touch sia da parte di Apple, sia da parte degli altri brand in corsa per il display più flessibile ed ergonomico sui propri dispositivi!

Nanotecnologia per iOS: TPK con Apple per Silver Nano nanotecnologia per ios 3 TechNinja