Apple Store: Per aprire in India il governo chiede il 30% di spazio da dedicare a prodotti locali

Apple Store, per aprire in India occorre un accordo col governo indiano.

0
126

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : Space required after the Public Identifier in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SystemLiteral " or ' expected in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): Entity: line 1: parser error : SYSTEM or PUBLIC, the URI is missing in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): <!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//IETF//DTD HTML 2.0//EN"> in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: simplexml_load_string(): ^ in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider_API.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.techninja.eu/home/wp-content/plugins/wpmoneyclick/classes/providers/affiliate/WPMoneyClick_AmazonProvider.class.obf.php(2) : eval()'d code on line 2

Come forse non saprete, la normativa indiana prevede che ogni azienda che intenda aprire i battenti presso detto stato asiatico debba per forza di cose avere a magazzino il 30% di prodotto “locale”. Come tutte le leggi, però, anche questa presenta qualche eccezione. La più interessante tra queste è quella che determina che “le aziende che forniscano tecnologia d’avanguardia possano richiedere di essere esentate da detto obbligo”. Forte del cavillo di cui prima Apple si sarebbe affrettata a richiede l’esenzione dall’obbligo di stoccaggio del 30% di manufattureria locale, ricevendo per tutta risposta dal governo indiano un secco “no”.

Apple Store: Per aprire in India il governo chiede il 30% di spazio da dedicare a prodotti locali retail santa monica landscape 300x107 TechNinja
Apple infatti, ha correttamente presentato la richiesta di “eccezionalità” come previsto dal legislatore ma, pare, non abbia fornito valide motivazioni a supporto di detta richiesta.
Come riporta Reuters, infatti, “i punti vendita Apple, per quanto possano rivelarsi utili al commercio, non comportano alcuno sviluppo della tecnologia per il paese che, pertanto, non godrebbe di sviluppo alcuno dall’esenzione dell’azienda di Cook rispetto a quanto previsto dal codice Indiano.
Questa brutta notizia per la casa di Cupertino arriva dopo che il CEO, insieme allo stato maggiore della mela morsicata, hanno trascorso quattro giorni in visita in India. Abbiamo letto, anche su testate generaliste, che Tim Cook ha incontrato qualche giorno fa il primo ministro indiano Narendra Modi ed alcuni componenti del governo del paese e contestualmente Lisa Jackson ha visitato il Barefoot College, dove sono utilizzati iPad e Mac con finalità “educational”.

Apple Store: Per aprire in India il governo chiede il 30% di spazio da dedicare a prodotti locali retail fifth avenue landscape 300x107 TechNinja
Attualmente, per chi volesse acquistare una macchina Mac in india sono disponibili alcuni piccoli negozi in franchising, ed alcune isole all’interno dei più importanti centri commerciali. E’ indubbio che l’assenza di un Apple Store “ufficiale” in uno degli stati più popolosi del mondo abbia una ricaduta anche sulle vendite dei prodotti della mela. Ricaduta che Cook vorrebbe controllare ponendo rimedio quanto prima possibile a questa mancanza. Si prevedeva, infatti, l’apertura di ben tre Apple Store entro la fine del 2017 ma, le notizie pervenute in data odierna, potrebbero aver ritardato i piani di espansione preparati a Cupertino.
Ad ogni buon conto, la Foxconn, noto partner della mela sin dai tempi del primo iPhone, sarebbe già pronta ad aprire uno stabilimento sul suolo indiano per un investimento pari a circa 10 miliardi di dollari. Detto stabilimento dovrebbe essere in grado di sostenere la produzione del 30% dei prossimi iPhone ed iPad che entreranno in commercio. Quanto sopra unitamente ad un nuovo centro di sviluppo a Hyderabad, ed un iOS App Design a Bangalore dovrebbero lasciare intuire come, nonostante qualche difficoltà, Cook creda fortemente nello sviluppo della propria azienda nel subcontinente indiano.