Microsoft uccide ciò che resta del vecchio Nokia

Microsoft subirà un colpo di 950 milioni di dollari nelle proprie finanze e licenzierà 1.850 persone, tra cui 1.350 ex dipendenti Nokia in Finlandia.

0
301

La scorsa settimana, Microsoft ha venduto ciò che rimaneva della telefonia business di Nokia, mentre la quota di mercato di Windows Phone è scivolata sotto una singola percentuale. La società ha preso atto di ciò che chiaramente è stato l’ultimo passo nella decisione di Steve Ballmer di acquistare l’ex Brand numero uno del mondo mobile. Il sito The verge si è assicurato una nota interna di Terry Myerson di Microsoft nella quale si dice che la società abbatterà 1.850 posti di lavoro, 1.350 dei quali sono in Finlandia. L’azienda ha anche registrato una svalutazione di  950 milioni di dollari sul proprio bilancio, di cui  200 milioni di dollari saranno pagamenti di fine rapporto per i dipendenti.

Microsoft uccide ciò che resta del vecchio Nokia %name TechNinjaMicrosoft uccide ciò che resta del vecchio Nokia

I tagli di posti di lavoro sono, in sostanza, il risciacquo dalla compagnia da quasi tutti i suoi obblighi nei confronti dei resti di Nokia. Microsoft era entrata in difficoltà nell’affermare che la divisione vendite finlandese della ditta fosse protetta, con i tagli del tutto focalizzati su Microsoft Mobile Oy. Come afferma il CEO Satya Nadella, l’azienda sta concentrando i suoi sforzi telefonici dove c’è “differenziazione”, con imprese che apprezzano la sicurezza, la gestibilità e la nostra capacità di Continuum”

Quando Microsoft ha venduto la propria attività di telefono business, emise una dichiarazione stranamente formulata che parlava di un sostegno relativo ai soli dispositivi di telefonia Windows. Si mormora anche che Lumia sia un marchio con una propria identità e che  l’azienda costruirà un dispositivo mobile dalla sua divisione Surface, che ha riscosso maggiore successo.

Nei fatti, questo descrive ciò che stiamo facendo (ci stiamo ridimensionando, ma non siamo fuori!), anche se non mi piace questa decisione perché manca dell’impatto emotivo.

Recode ha pubblicato una copia della nota interna in cui Terry Myerson spiega che la società si sta ridimensionando, ma rifiuta di abbandonare del tutto la telefonia. Egli cita anche che Microsoft continuerà a “sviluppare grandi nuovi dispositivi”, anche se questa affermazione non è indice di altre produzioni.

Una parte più grande della società, tuttavia, “abbraccerà altre piattaforme mobili con i nostri servizi di produttività”, oppure metterà le proprie applicazioni e servizi disponibili su dispositivi Android e iOS.