Google Home, l’attesa è finita

Annunciata l'innovazione di Google Home: ecco come si chiama il rivale di Amazon Echo

0
474
google home

Google Home è stato annunciato ufficialmente dal team di Mountain View: l’attesa è finita per chi aspettava un rivale di Amazon Echo e già si spera in una versione di Siri firmata Google.

Cosa c’è da sapere

Su Google Home girano ancora molti rumors nonostante tutto. I motivi sono diversi: non si sa ancora nulla su come sarà la struttura a livello di design e nemmeno quale sistema ci sarà per il riconoscimento vocale o quale nome avrà.

L’unica certezza è che ci troviamo di fronte alla diretta concorrenza di Amazon Echo, il sistema per la casa che ha attirato fino a questo momento migliaia di utenti su Amazon. Secondo indiscrezioni, però, Google starebbe già definendo i dettagli e, magari, assicurando nuove incredibili funzioni a questo dispositivo.

Il sistema di Google Home era atteso come annuncio ufficiale da tempo, praticamente da quando erano comparsi sul mercato Siri, Cortana e Amazon Echo. A questo punto, però, i tempi sarebbero maturi per una rivincita di Google su larga scala da questo punto di vista.

Google Home, lattesa è finita google home 2 TechNinja

Secondo fonti non ufficiali, ma comunque non smentite da Mountain View, diversi sarebbero le aziende sviluppatrici nell’arsenale di Google pronte a prendersi questo incarico. Il primo pensiero è rivolto a Nest, mentre c’è chi dice che a dare una mano potrebbe essere addirittura il team di Nexus.

Google Home VS Amazon Echo

Il sistema di Google Home potrebbe offrire molto di più agli utenti rispetto ad Amazon Echo secondo i rumors, perché Google avrebbe la possibilità di inserire funzioni come GMail, Calendar, Hangouts e Play direttamente sulla struttura, aggiungendo come base direttamente il sistema Android (Marshmallow? Dipende dalla data di uscita ancora tutta da chiarire).

Google Home, lattesa è finita google home 3 TechNinja

Purtroppo, nonostante l’annuncio, ancora non è dato sapere quando uscirà Google Home e quali saranno funzioni e sistema di riconoscimento vocale. Staremo a vedere, ma la sfida con Amazon si presenta comunque molto accesa.

Ci sono tantissimi fattori da valutare e Google avrebbe già in sé delle strutture che consentirebbero di ottenere di più da questi dispositivi, una volta messi sul mercato. Utilizzeresti in casa sistemi come Google Home o Amazon Echo?

Ti terresti costantemente aggiornato con un sistema a comando vocale? Raccontaci le tue opinioni in merito e facci sapere se le due multinazionali in gara sono, secondo te, sulla strada giusta per ottenere milioni di utenti con questo tipo di prodotto oltre a quelli già ottenuti per vie traverse da entrambe le parti (sperando che Apple, a questo punto, non dica anche la sua con un nuovo strumento…).