Facebook: problemi di privacy portano il social in tribunale

Facebook in guai giudiziari per una piccola clausola sul contratto di registrazione. Ecco quale.

0
157
facebook problemi di privacy

Alcuni utenti dell’Illinois hanno denunciato Facebook per problemi di privacy. Ecco cosa è successo e qual è il problema.

Privacy e riconoscimento facciale

I cittadini dell’Illinois che hanno portato Facebook in tribunale si sono dichiarati contrario al riconoscimento facciale del social network. In pratica, Facebook prende dalle foto degli utenti alcune caratteristiche facciali, che poi sfrutta per il riconoscimento del viso della persona per taggare in foto, oppure per le app che usano il riconoscimento facciale per test sulla persona (test richiesti dall’utente).

Gli utenti si sono presentati con un’unica istanza, chiedendo che questo riconoscimento sulle foto non venisse fatto. Il social network, per conto dei suoi legali, aveva risposto con una delle condizioni di servizio in piccolo accettate da tutti quando ci si registra a Facebook.

Le condizioni riportavano che l’unico tribunale deputato era quello della California e che l’utente acconsentiva al trattamento dei dati da parte del social per quanto riguarda ciò postato su Facebook (di conseguenza, anche le foto).

Il tribunale dell’Illinois non ha accolto le richieste dei legali del social network e ha deciso di accettare la richiesta degli utenti, che ora dovrebbero veder rimosso il sistema di riconoscimento facciale all’interno della piattaforma.

Vale la pena ricordare che anche Google utilizza il sistema di riconoscimento facciale, non solo Facebook. Dopo questa sentenza, le società dovrebbero pensare a un cambio di rotta nelle condizioni di servizio.

Facebook: problemi di privacy portano il social in tribunale facebook problemi di privacy 2 TechNinja

Il commento di Facebook

La vera notizia è, però, che Facebook non ha commentato quanto è accaduto in Illinois, né per ribadire la propria posizione, né per venire incontro agli utenti che hanno sporto denuncia e a quelli che, magari, adesso avrebbero intenzione di sporgerla visto il precedente giudiziario.

Il fatto che sia accaduto non in California sottolinea come le condizioni di servizio possano essere soggette a cambiamento, ma Facebook, con questo silenzio, sembra restare sulle proprie posizioni.

Facebook: problemi di privacy portano il social in tribunale facebook problemi di privacy TechNinja

Non è la prima volta che ci sono problemi di privacy sul social network: qualche mese fa, anche in Italia, girava la bufala secondo la quale, tramite un post pubblicato sul proprio profilo, si impediva al social di usare le foto o altri file condivisi sulla piattaforma.

Ovviamente, si trattava di una notizia falsa, dato che tutti, preventivamente, alla registrazione, avevano dato inconsapevolmente (forse) a rendere quelle immagini di dominio pubblico sul proprio profilo.

Secondo te, Facebook avrebbe dovuto dire qualcosa? Sapevi del sistema di riconoscimento facciale di Facebook? Raccontaci la tua opinione con un commento e fai sempre attenzione a cosa condividi sui social!