Jony Ive: Apple deve imparare molto in tema di wearables

Cosa a detto Jony Ive sul prossimo Apple Watch? Scopriamolo insieme.

0
123
Jony Ive

Jony Ive ha rilasciato una succulenta intervista, nella quale ha parlato della Apple soffermandosi soprattutto sul rapporto dell’azienda con i cosiddetti device wearables, ossia i dispositivi indossabili.

Cosa ci si deve aspettare nell’imminente futuro per quel che concerne questi tipo di dispositivi? Lo Chief Design Officer di Apple ce lo dice in maniera molto chiara e senza troppi fronzoli.

Jony Ive: Apple deve imparare molto in tema di wearables jony Ive Met TechNinja

Il ruolo del designer nei processi di innovazione

Un aspetto che Ive ci ha tenuto a sottolineare è che il designer ha un ruolo fondamentale quando si parla di dispositivi di ultima generazione. Dato che la tecnologia fa passi da gigante in maniera molto veloce, e dato che si devono presentare sempre dei prodotti al passo con i tempi, il compito del designer è quello di andare a eliminare la complessità fornendo all’user tutti i mezzi per godere di un device intuitivo.

Un Jony Ive scatenato al MET Gala 2016, evento sponsorizzato da Apple, che ha anche fatto intuire alcuni indizi su quelle che saranno le prossime versioni di Apple Watch. La casa di Cupertino ha deciso di investire sui dispositivi wearables, così come in passato aveva fatto per iPhone, in modo tale da migliorarli sempre più.

La figura di Ivy è di tutto rispetto: ricordiamo che stiamo parlando non solo di uno dei designer più noti e apprezzati del mondo, ma anche di un esponente molto rilevante di casa Apple. Alla base di tutti i prodotti della casa ci sono le sue idee, la sua filosofia e il suo gusto estetico. Proprio questi aspetti rendono i prodotti Apple unici sul mercato e in parte è merito di Ive.

Tra le sue ultime creazioni spicca Apple Watch che, come ha sottolineato, segna un vero e proprio passaggio: i device stanno diventando sempre più personali, tanto da essere addirittura indossati, proprio come in questo caso e, pertanto, si deve puntare a creare dei prodotti che siano al tempo stesso efficienti ma anche semplici. Semplicità è la parola d’ordine e l’user deve essere facilitato nell’utilizzo di ogni dispositivo.

Ive si è soffermato su Apple Watch, esaltandone i miglioramenti che sono stati fatti negli ultimi anni e facendo un paragone proprio con device di punta come iPhone o iPod. Osservando l’evoluzione dei dispositivi, molto probabilmente, si può rimanere colpiti da quante cose si danno per scontate e prima neppure esistevano. I miglioramenti, quindi, richiedono tempo.

Il designer, infine, ha chiuso l’intervista sottolineando che “non si può ancora parlare di prodotti futuri ma se osservate il nostro tipico modo di lavorare, sapete che non facciamo qualcosa e ci fermiamo”.

Si prospetta, quindi, un futuro di grosse innovazioni in casa Apple. Voi cosa vi aspettate accada?