Huawei presto i numeri 1 in Italia

L'azienda cinese,in Italia dal 2004 è il secondo produttore di smartphone in Italia. Huawei sfida nuovamente il mercato con il prossimo smartphone di fascia alta P9 e conta di diventare leader del settore in Italia, nei prossimi 2-3 anni

1
125

Huawei fino a qualche anno fa era conosciuto come il marchio di smartphone che consentiva di avere dispositivi di buona qualità a un basso costo. Oggi la reputazione del brand è cambiata: chi sceglie Huawei non è spinto solo dal risparmio economico, ma è motivato soprattutto dalle caratteristiche hardware e la qualità degli smartphone che produce.

Presente in Italia dal 2004, ha dovuto attendere circa dieci anni per raggiungere l’attuale fama.

Huawei al secondo posto

Secondo un recente sondaggio, il gruppo cinese può vantare il 19,7% del mercato, dietro a Samsung e davanti ad Apple.

Abbiamo fatto un buon lavoro ma non è abbastanza”, dice Walter Ji, presidente della divisione consumer di Huawei per l’Europa Occidentale “oggi in Italia come volumi siamo i numeri 2, ma entro 2-3 anni vogliamo essere numeri 1

La missione di Huawei non è così difficile, se consideriamo gli investimenti pubblicitari che Samsung ha realizzato. Huawei pur vantando investimenti pubblicitari e sponsorizzazioni, in Italia ha ancora molte opportunità di marketing da sfruttare.

Huawei presto i numeri 1 in Italia huawei TechNinja

Il mercato italiano è molto appetibile per l’azienda cinese, tanto da classificarlo al secondo posto a livello mondiale  in ambito consumer.

In Italia abbiamo costruito la nostra fondazione grazie al rapporto con gli operatori e siamo cresciuti con il focus sul retail. Abbiamo lavorato molto sui punti vendita e su un’offerta che contempla molte fasce di prezzo”, spiega Daniele De Grandis, executive director di Huawei consumer in Italia.

Huawei presto i numeri 1 in Italia huawei p9 TechNinja

Con il lancio del nuovo smartphone Huawei P9, l’azienda si presta a concorrere per la prima volta sul mercato di fascia alta.  “vogliamo presidiare l’area premium. Puntiamo sull’innovazione, a partire dalla capacità hardware e dalla fotocamera grazie a un accordo con Leica”, continua Walter Ji.  Lo smartphone,che sarà lanciato al prezzo di 600 dollari, dovrà competere con il Samsung Galaxy 7 e il futuro iPhone 7.