Apple Car: salta accordo con BMW

0
280
apple car

Fino a questo momento, Apple aveva smentito i rumors riguardo a eventuali partner sullo sviluppo del progetto Apple Car. Ora, grazie a una testata tedesca, l’azienda di Cupertino ha dovuto ammettere di stare valutando collaborazioni, chiarendo chi aveva contattato e come è andata a finire.

Addio BMW

Insomma, la data di uscita dell’Apple Car sembra sempre più lontana. Secondo le fonti, Apple avrebbe tentato di sviluppare il progetto con due case automobilistiche: la notissima BMW e la Daimler.

La notizia non era stata fatta trapelare, perché gli accordi, soprattutto con BMW, non erano andati a buon fine, perché non ci sarebbe stato accordo sul sistema iCloud collegato all’Apple Car che, nei fatti, doveva essere anche un’auto elettrica, per inserirsi nelle campagne sull’ecologia del brand.

Fatto sta che né BMW, né Daimler si sono dichiarate interessate alla cosa e il tutto si è concluso con un nulla di fatto, che Apple ha cercato di non far sapere (non che il ritorno di immagine fosse il massimo…).

Questo non significa che l’azienda di Cupertino si sia arresa allo sviluppo di un Apple Car intelligente con sistema iCloud. Semplicemente, si troverà qualcun altro. Ancora non si sa chi potrebbe essere questo qualcun altro, comunque ci sono rumors che fanno riferimento a Magna Steyr, anche se si tratta di una notizia ancora tutta da verificare.

Apple Car: salta accordo con BMW apple car 2 TechNinja

Apple Car VS Google Car

Apple Car: salta accordo con BMW apple car TechNinja

Il paragone con il sistema Google Car sembra quasi d’obbligo. Da Mountain View, però, non ci sono accordi con le case automobilistiche. Google va avanti con i suoi prototipi per conto suo, senza dover chiedere il permesso a nessuno.

Apple, invece, che non fa sperimentazione sulle parti meccaniche, ma si occupa più di progetti lato software su Apple Car, ha ovviamente lo svantaggio di essere troppo dipendente dalle pressioni delle case automobilistiche.

D’altra parte, i due progetti sono completamente diversi tra loro. Apple ha l’idea di un’auto autonoma dal guidatore, ma che sia in grado di essere gestita da un umano quando vuole, mentre da Google vogliono sviluppare modelli dove gli esseri umani non siano proprio necessari per il corretto funzionamento del mezzo.

Insomma, la sfida è ancora aperta e non si sa ancora quando vedremo la prima Apple Car dal concessionario. Staremo a vedere quali saranno le prossime mosse di Apple, sperando stavolta in una comunicazione più trasparente da parte dell’azienda di Cupertino, ma anche di chi eventualmente fosse stato chiamato in causa (d’altra parte, nemmeno da BMW si sapeva nulla…). Chi vincerà secondo te tra Apple e Google?