Ubuntu 16.04 LTS: GUIDA COMPLETA all’installazione ed all’uso, aggiornato

Come promesso da Canonical, Ubuntu 16.04 LTS è da oggi disponibile per il download mentre se si vuole aggiornare il proprio sistema operativo è probabile che sarà necessario attendere ancora del tempo prima di trovarlo sul server.

0
4881
installare ubuntu 16.04

Se anche tu vuoi imparare come installare ubuntu 16.04, la LTS di Canonical, questa è la guida che fa per te. Come promesso da Canonical, Ubuntu 16.04 LTS è da oggi disponibile per il download mentre se si vuole aggiornare il proprio sistema operativo è probabile che sarà necessario attendere ancora del tempo prima di trovarlo sul server se lo si vuole installare da Ubuntu 15.10 come aggiornamento. Questo nuovo sistema operativo porta con sé un grande numero di caratteristiche abbastanza importanti sia per le specifiche tecniche sia per la sicurezza del sistema. Prima del rilascio ufficiale, questa nuova versione di Ubuntu ha visto un importante lavoro di beta testing in modo tale da rilasciare un prodotto privo di bug importanti. Per Canonical è importante produrre del codice sempre di ottimo livello e privo di qualsivoglia problema inerente il codice.

Installare Ubuntu 16.04 LTS: tutte le nuove caratteristiche

Ubuntu 16.04 LTS: GUIDA COMPLETA allinstallazione ed alluso, aggiornato Ubuntu 16.04 300x191 TechNinjaUbuntu 16.04 LTS, Long Term Support, è la versione che bussa alla porta del futuro dell’Information Technology. Questa frase potrebbe sembrare un poco esagerata ma attualmente alcune delle nuove branche dell’informatica come il cloud computing e la robotica vengono eseguite su computer equipaggiati proprio con distro Ubuntu o da esso derivate. L’azienda inglese ha quindi deciso di creare l’ambiente ideale per tutti coloro che lavorano in questi due settori senza dimenticare gli altri.

Mark Shuttleworth, fondatore di Canonical, ha annunciato che l’azienda è molto orgogliosa di poter offrire un prodotto in grado di soddisfare le esigenze di tutti i clienti dalle aziende fino agli utenti privati. E’ bene ricordare che le versioni LTS di Ubuntu sono quelle supportate tecnicamente dall’azienda per cinque anni cosa che rende più stabile il sistema quindi più sicuro l’utente, fino ad ora sono state sei le versioni rilasciate sotto questa modalità. La prima cosa, riguardo le nuove funzionalità, che appare chiara è che l’aggiornamento del sistema operativo sarà decisamente più veloce e più semplice.

Una vera piccola rivoluzione è rappresentata dal formato snap che può essere installato accanto ai tradizionali pacchetti deb. Questi due tipi di pacchetti sono decisamente compatibili e pensati soprattutto per le aziende che hanno necessità di installare questo sistema operativo su un grande numero di computer contemporaneamente.

Lo snap è un formato molto più facile da ottenere e da rilasciare portando quindi ad aggiornamenti più veloci ed importanti sia per i computer sia per i dispositivi mobili ma vi sono novità molto importanti anche per gli sviluppatori grazie a snapcraft che, renderà molto più semplice il passaggio da file di tipo deb a quelli snap, cosa che permetterà agli utenti di avere software sempre aggiornato durante tutta la vita del sistema operativo 16.04 LTS.

La “filosofia degli snap” si è resa necessaria anche dal fatto che stanno approdando su questa piattaforma dispositivi 2-in-1, come per esempio il BQ Aquaris M10 che può essere usato come tablet e netbook grazie alla tastiera agganciabile. Gli snap rappresentao quindi la migliore risposta di Canonical alla tecnologia che avanza dando gli strumenti adeguati agli sviluppatori per creare applicazioni per il cloud, i computer portatili, PC e per i dispositivi mobili.

Un’altra importante novità è rappresentata dall’adozione di LXD ovvero un hypervisor in grado di offrire una virtualizzazione decisamente più funzionale rispetto alla virtualizzazione tradizionale rendendo il sistema più compatibile con l’OpenStack creando, come ha dichiarato Mark Baker capo per la gestioni OpenStack in Canonical, prestazioni imbattibili.

Altra importante novità è rappresentata dal supporto di ZFS-on-Linux in grado di gestire in contemporanea i filesystem ed i volumi in modo tale da poter clonare più facilmente l’hard disk desiderato, la riparazione dei filesystem e la compressione dei dati.

Ubuntu 16.04 LTS: GUIDA COMPLETA allinstallazione ed alluso, aggiornato Ubuntu 16.04 3 300x169 TechNinja

ZFS è un prodotto creato quasi una decade fa da Sun Microsystems con licenza open ed ampiamente adoperato da Ubuntu per i container e per il cloud computing. Un altro importante passo avanti nel miglioramento dello storage è rappresentato dall’introduzione del filesystem CephFS che provvede alla creazione di una piattaforma di storage di tipo enterprise su larga scala per i cluster di calcolo open technology. Tutte queste importanti novità rappresentano un punto molto importante nel creare una piattaforma comune per cloud e gli altri dispositivi di calcolo grazie ad una copertura praticamente perfetta come i dispositivi RaspBerry Pi, i server standard IBM e AMD da 32 e 64 bit, l’IBM Z ed i sistemi del tipo Linux One e Power 8. Sono presenti di default anche i seguenti software tutti aggiornati all’ultima versione: Mozilla Firefox 45.0.2, LibreOffice 5.1.2, OpenSSH 7.2p2, Python 3.5, MySQL 5.7, PHP 7.0, GCC 5.3, Binutils 2.26, Apt 1.2, Glibc 2.23, GNOME 3.18 Stack. Sono state invece eliminate le applicazioni Brasero e Empathy.

Aggiornare Ubuntu 15.10 a Ubuntu 16.04

Ubuntu 16.04 LTS: GUIDA COMPLETA allinstallazione ed alluso, aggiornato Ubuntu 16.04 LTS 300x169 TechNinjaMa passiamo adesso a come installare Ubuntu 16.04. Prima di effettuare l’aggiornamento è sempre buona norma e regola effettuare un backup oppure salvare i dati più importanti. Questa è sempre un’ottima scelta quando si decide di apportare importanti cambiamenti al proprio sistema operativo visto che è possibile che qualche operazione non vada proprio come ci si aspetta. E’ necessario inoltre tenere presente, come accennato in precedenza, che oggi e per qualche settimana potrebbe ancora non essere disponibile per il download.

Per cercare i pacchetti necessari per installare Ubuntu 16.04 e poter così completare il passaggio al nuovo sistema operativo è necessario aprire l’utilità “Software & Updates” dal Dash Unity quindi accedere alla scheda Aggiornamenti quindi spuntare la casella “per ogni nuova versione“. A questo punto dovrebbe aprirsi una scheda dalla quale verranno caricati tutti i file presenti nei repository. A quel punto tornare alla scrivania e premere la combinazione di tasti Alt + F2 e nella casella di testo scrivere “update-manager” a questo punto l’operazione dovrebbe essere completata. E’ comunque possibile attendere visto che Ubuntu di norma avvisa quando c’è una nuova versione del sistema da scaricare.

Il disastro della comunicazione Social di Ubuntu e la data di uscita

Ubuntu 16.04 LTS: GUIDA COMPLETA allinstallazione ed alluso, aggiornato ubuntu 300x270 TechNinjaLa comunicazione dello staff social di Ubuntu ha fatto un mezzo disastro per la comunicazione sui social network che avevano annunciato un pò troppo in anticipo creando confusione sia tra gli utenti sia tra i vari organi di informazione. Attualmente non sappiamo bene quando uscirà, sicuramente dopo le 21:00 visto che ancora si sta lavorando con le distro, ma continuate a seguirci per avere in tempo reale la notizia ed i link da cui scaricare l’ISO, compresi i torrent. Infine da questo link è possibile seguire la live chat “Aspettando Ubuntu 16.04

AGGIORNARE UBUNTU 16.04

Ubuntu 16.04 LTS: GUIDA COMPLETA allinstallazione ed alluso, aggiornato Ubuntu 16.04 5 300x135 TechNinja
Dopo un’attesa quasi interminabile finalmente Canonical ha reso disponibile il download di Ubuntu 16.04. Per installare Ubuntu 16.04,  è possibile cliccare qui e scegliere la versione preferita, 32 o 64 bit. E’ necessario tenere presente che in questo modo si effettuerà un’installazione pulita del sistema operativo cosa che implica la perdita di tutti i dati qualora non fossero salvati in precedenza. Se si vuole invece attendere qualche giorno altro Canonical metterà a disposizione di tutti gli utenti il sistema operativo da scaricare o con la procedura che è stata spiegata in precedenza oppure tramite gli aggiornamenti automatici.