Apple su iPhone: riciclare fa guadagnare 40 milioni di dollari

La campagna di Apple per recuperare i componenti dei vecchi iPhone ha portato nelle casse dell’azienda di Cupertino 40 milioni di dollari.

Ecologia e business

Lo scorso anno, Apple aveva lanciato una campagna per recuperare le parti di vecchi iPhone: l’iniziativa era nata all’insegna dell’ecologia e il marchio aveva ricevuto una bella spinta dal lato pubblicitario.

Pochi sanno, però, che per realizzare un cellulare di ultima generazione è necessario utilizzare una minima componente di oro. Da qui, la scoperta dell’azienda di Cupertino: recuperando solo l’oro (ovviamente, sono stati riciclati tutti i componenti degli iPhone) la società avrebbe guadagnato da zero quasi 40 milioni di dollari.

Apple su iPhone: riciclare fa guadagnare 40 milioni di dollari iphone 2 TechNinja

I rumors farebbero riferimento a circa una tonnellata di questo materiale prezioso, che sarebbe entrato direttamente nelle casse di Apple senza passare dal via. Come si è raggiunto un peso simile? L’operazione di riciclo ha coinvolto qualcosa come qualche milione di dispositivi: di conseguenza, anche un minimo uso del metallo prezioso su ogni singolo iPhone per milioni di pezzi ha dato questo risultato.

Il calcolo non tiene conto del fatto che anche gli altri metalli di cui erano composti i vecchi iPhone saranno riciclati e utilizzati da Apple per successivi prodotti. Insomma, un bel risparmio, oltre al guadagno di cui si parla in questi giorni. Apple, infatti, promuove da anni iniziative pubblicitarie eco-friendly, di solito quando si avvicina l’uscita di un nuovo gioiello a Cupertino.

Oltre alla campagna di riciclo, Apple ha investito direttamente in operazioni per le energie rinnovabili, così come per interventi per la salvaguardia dell’ambiente. Si tratta di manovre che servono anche per ottenere un ritorno di immagine, tutt’altro che trascurabile per una multinazionale di queste dimensioni.

Trovata pubblicitaria o caso di successo?

La campagna di Apple sul riciclo degli iPhone si presenta come un caso di successo su tutti i fronti. Grazie a questa operazione la società:

  • Ha materiale gratis per i prossimi modelli in uscita;
  • Guadagna direttamente sui componenti ottenuti;
  • Ottiene un ritorno pubblicitario e le simpatie di chi opera in campo ecologico.

L’idea, poi, di usare queste operazioni nel periodo di lancio dei nuovi prodotti rende l’equivalenza abbastanza semplice: rottama il tuo vecchio iPhone, salva l’ambiente e risparmia su quello nuovo. Una bella idea per stimolare le vendite, dato che i costi di un iPhone non sono sempre competitivi.

Si spera che da Cupertino continuino così: c’è da guadagnarci tutti, anche per quanto riguarda la salute dell’ambiente. Tu cosa ne pensi? Questa scelta ripagherà nel tempo? Ci sarà un’operazione simile anche per iPad?