Microsoft ha intenzione di migliorare la giocabilità di Windows 10

Microsoft, creando il oneCore, aveva intenzione di mettere in comunicazione tutti i dispositivi con sistema operativo Windows 10. Naturalmente questo discorso doveva essere valido anche per i giochi visto che l'idea alla base era anche creare uno spazio di gioco unificato tra computer e Xbox e visti i risultati fino ad ora ottenuti, gli utenti sono stati delusi.

Microsoft, creando il oneCore, aveva intenzione di mettere in comunicazione tutti i dispositivi con sistema operativo Windows 10. Naturalmente questo discorso doveva essere valido anche per i giochi visto che l’idea alla base era anche creare uno spazio di Game unificato tra computer e Xbox e visti i risultati fino ad ora ottenuti, gli utenti sono rimasti delusi. Questo sentimento è stato scatenato dal fatto che l’obiettivo principale di Microsoft sembra essere il miglioramento della sua console di gioco, Xbox One, lasciando un pò in disparte il sistema operativo.

Phil Spencer interviene sul caso Quantum Break

Microsoft ha intenzione di migliorare la giocabilità di Windows 10 Quantum Break 300x169 TechNinja
Questa situazione è andata man mano peggiorando fino ad arrivare al caso che ha fatto scatenare l’ira degli utenti di Windows 10: Quantum Break. Vi sono due aspetti di questa vicenda: il ritardo di consegna del titolo ai negozi ed i problemi legati al supporto del sistema operativo di questo gioco. Per i problemi legati al ritardo del gioco, Phil Spencer, capo della divisione videogiochi in Microsoft, ha cercato di rasserenare gli animi con un post su Twitter dove ha dichiarato la volontà dell’azienda di rendere più veloci le consegne. Il problema dell’ottimizzazione del sistema operativo è di più complicata risoluzione visto che, alcuni utenti esasperati dal ritardo del gioco, hanno deciso di aquistare la versione Remedy disponibile per Windows 10 e Xbox.

Il team Remedy si mette subito al lavoro per risolvere il problema

Microsoft ha intenzione di migliorare la giocabilità di Windows 10 remedy 300x165 TechNinja
La squadra di sviluppatori di Remedy ha subito fatte sue le critiche mosse al gioco ed ha deciso di mettersi al lavoro per apportare alcune modifiche che, a quanto pare, interessano il modo per chiudere il gioco. Attualmente è impossibile trovare un modo, salvo la combinazione di tasti Alt + F4, in quanto non vi sono menu di uscita me tantomeno appare la cara “X” che indica il modo per chiudere una finestra.

Intanto da Halo e Gears solo notizie negative

Microsoft ha intenzione di migliorare la giocabilità di Windows 10 halo 5 300x169 TechNinja
Purtroppo vi sono notizie pesantemente negative per gli amanti di Halo, una tra le saghe videoludiche che per altro sta diventando un fumetto più amato in assoluto. Per giocare al nuovo titolo sembra che i giocatori siano “condannati” ad acquistare una Xbox One, cosa che deve essere stigmatizzata, oppure ad usare emulatori, cosa per altro illegale quindi non fattibile. Sembrerebbe che Microsoft sia determinata nel non effettuare il porting su computer non solo di Halo ma anche di Gears. E pensare che la storia di Halo nasce propio su Windows, a volte il fato sembra proprio voler prendersi gioco di noi.

Il sistema del Microsoft Store unificato sembra essere ancora un miraggio

Microsoft ha intenzione di migliorare la giocabilità di Windows 10 microsoft store 300x105 TechNinja
Nonostante tutti questi problemi, l’azienda di Redmond, è ancora fermamente convinta nel mettere in atto il suo progetto del market unificato, un luogo dove è possibile trovare applicazioni in grado di girare su tutti i dispositivi mobili equipaggiati con il sistema operativo Windows 10.

Gli aggiornamenti per Xbox One

Microsoft ha intenzione di migliorare la giocabilità di Windows 10 e3 2016 300x145 TechNinja
Microsoft lancerà alcuni aggiornamenti molto importanti soprattutto per la console di gioco Xbox One. E’ molto probabile che il nuovo software sarà presentato in anteprima tra la fine di maggio e giugno proprio durante l’importante manifestazione E3 2016.