Dalle estensioni Firefox potrebbero trapelare dati personali?

0
52
estensioni firefox

Il dubbio parte da un team di tecnici, che avrebbe evidenziato che in alcune estensioni Firefox, in particolare quelle maggiormente scaricate dagli utenti, potrebbero esserci dei rischi. Ecco quanto c’è di vero e come difenderti.

Quali sono le estensioni Firefox a rischio

Le estensioni Firefox a rischio non sarebbero solo quelle più popolari, ma soprattutto quelle che hanno a che fare con i contenuti di terze parti. Questi contenuti sono annunci pubblicitari e non solo che non sono del sito dove li trovi, ma provengono da un terzo sito (per esempio, gli annunci di Adsense sui siti dipendono da Google Adsense e non dal sito dove si trovano).

Un esempio di estensioni di questo tipo è AdBlock, che risulterebbe la prima di questi add-on che diffonderebbero il problema. Gli hacker andrebbero a inserire delle righe di codice all’aggiunta, in modo tale che, dopo un certo numero di utilizzi (non subito!), l’estensione inizi a registrare e a rendere disponibili a terzi gusti e dati personali dell’utente, in base alle preferenze negli annunci bloccate da AdBlock.

Dalle estensioni Firefox potrebbero trapelare dati personali? estensioni Firefox TechNinja

In alternativa, il virus inserito in queste righe di codice in più manderebbe l’utente su un sito in linea con i suoi gusti senza alcuna selezione all’apertura di Firefox, oppure mentre sta navigando.

A rischio sarebbero anche:

  • Video DownloadHelper;
  • Firebug;
  • NoScript;
  • DownloadThemAll!;
  • GreaseMonkey;
  • Web Of Trust;
  • Flash Video Down.;
  • FlashGot Mass Down.;
  • Down YouTube Videos.

Cosa fare

Ragioniamo sulla cosa senza farci prendere dal panico. Prima di tutto, il rischio sarebbe sulle estensioni Firefox di vecchia concezione (quasi tutte in fase di aggiornamento) e da Firefox, ammesso che i rumors dovessero risultare veritieri, si saranno sicuramente accorti se sono stati segnalati casi sospetti. In Italia, per fortuna, non c’è notizia nemmeno sui forum di settore di qualcuno che abbia avuto questo problema.

In più, i problemi nascerebbero per la versione Firefox delle estensioni e non per Google Chrome, per esempio, perché il browser con la volpe darebbe la possibilità alle estensioni di condividere lo stesso spazio digitale (= “Namespace”) rispetto ad altri.

In ogni caso, il virus per reperire i dati non danneggia il computer e non interviene sul software del sistema operativo. Nessuna formattazione, nessun danno ai file di sistema o già salvati, solo un “Consiglio per gli acquisti” indesiderato in più.

Se pensi di avere questo problema con le estensioni Firefox, ti basterà disinstallare l’aggiunta per risolvere la cosa, almeno finché il nuovo sistema Web Extensions rilasciato oggi non viene aggiornato dappertutto. Insomma, niente di preoccupante!