pubblicita
pubblicita

Amazon Alexa: attiva il termostato a voce

pubblicita

Il sistema Alexa di Amazon, annunciato un po’ di tempo fa come alternativa a Siri, oggi ottiene negli States una funzione in più: si tratta della gestione della temperatura “a voce”, disponibile per chi ha un termostato firmato Nest.

Il futuro è qui

Con il sistema Alexa per il riconoscimento vocale, Amazon aveva deciso di creare un’alternativa a Siri che funzionasse sui dispositivi Echo e facesse tremare Google. Impresa riuscita a metà, se si pensa che Echo è uscito lo scorso anno e non ha ottenuto lo stesso successo dei Kindle. Fatto sta che il futuro, almeno negli Stati Uniti, sembra più vicino, almeno a giudicare dagli annunci e dalle notizie che arrivano dalle maggiori aziende del settore.

Basti pensare alla possibilità, ora disponibile sui termostati Nest, di stabilire e gestire la temperatura semplicemente dicendo a voce i gradi della desiderati. Un’evoluzione in fatto dei comandi vocali, che consente di sentirsi un po’ più vicini all’era dove, con la voce, gestiremo gran parte delle operazioni in casa.

L’annuncio è stato dato accanto all’Amazon Tap & Ask, che consente di dare dei comandi vocali semplicemente toccando prima lo strumento tecnologico. Insomma, il futuro sta per arrivare, ma Amazon è solo all’inizio della sfida. Dopo Amazon Echo, il nuovo prodotto Tap & Ask potrebbe attirare quella fetta di pubblico ancora scettica, che usa magari solo Siri per velocizzare le ricerche online da mobile.

Amazon Alexa: attiva il termostato a voce Amazon Alexa TechNinja

pubblicita

Cos’è Alexa

Alexa di Amazon è stato presentato lo scorso anno come un sistema di riconoscimento vocale aperto a diverse funzioni e applicazioni. L’idea di Amazon era, da un lato, attirare sviluppatori interessati e, dall’altro, offrire un’esperienza inedita agli utenti che, attraverso Alexa, sarebbero stati in grado di gestire diversi aspetti della vita (dalla musica alla gestione della casa).

Il progetto di Amazon con Alexa è diventato tanto interessante che Google aveva annunciato di stare progettando un’alternativa, lasciando intendere che non avrebbe utilizzato una collaborazione con Nest. Collaborazione che, stando alla notizia di oggi, è arrivata invece tra i prodotti Nest e Amazon.

Le innovazioni tardano ad arrivare in Italia e, purtroppo, per vedere questi sistemi integrati nel nostro Paese sarà necessario aspettare. L’Amazon Tap & Ask sarà a disposizione negli Stati Uniti domani, con Alexa già installato. Staremo a vedere cosa riservano le prime recensioni negli Stati Uniti, nell’attesa di provare questa novità anche nel nostro Paese.