Pare che a brevissimo, Apple aggiornerà la sua line up di macbook, sfornandone un nuovo modello: il macbook 2016. L’ultimo aggiornamento del portatile ultrasottile della mela infatti, vide una rivisitazione il 10 Aprile del 2015, con colorazione argento, grigio siderale ed oro. Pare quindi che l’aggiornamento sia davvero imminente, come dimostra lo screen che vi mostriamo di seguito:

 

Macbook 2016: nuovo modello a brevissimo? 12903932 1728990830677004 504109475 o 1024x745

 

 

Lo screen mostra il tracking di spedizione di un nostro fan, che ha acquistato il modello, attualmente disponibile presso Apple Store Online Ita, proprio ieri. Notate quindi come la spedizione parta proprio dalla Cina (ove notoriamente sono collocate le catene di montaggio presso cui l’azienda californiana produce i propri prodotti), segno che Apple potrebbe aver terminato le scorte di magazzino in vista della presentazione di una nuova line up. Inoltre, alcune informazioni scoperte da MacRumors all’interno del codice di OSX 10.11.4 suggeriscono che Apple potrebbe lanciare i nuovi macbook entro la fine di Aprile 2016.

 

Macbook 2016: nuovo modello a brevissimo? macbook 2016 rumor 1024x615

 

Macbook 2016: le novità

Stando ai rumors finora raccolti, i nuovi macbook potrebbero vedere una rivisitazione della CPU. Le attuali cpu di cui sono dotate gli ultrasottili della mela morsicata infatti prevedono cpu Core M-5Y31 (modello entry level da 12 pollici), Core M-5Y51 Core m7-6y75 (modello di punta). Le nuove CPU in dotazione saranno quindi rispettivamente il Core m3-6Y30, Core m5-6Y54 e Core m7-6Y75.

Vi ricordiamo che il nuovo Macbook possiede attualmente una scheda grafica integrata Intel HD Grapich 5300, ed è progettato in modo da non richiedere l’ausilio di alcuna ventola di dissipazione interna. Utilizza un sistema di batterie posizionate con uno schema a terrazzamento, consentendogli di avere circa 9-10 ore di autonomia (utilizzo riferito a navigazione web con safari mediante Wi-Fi), ed è dotato di un’unica porta (che serve per connettere dispositivi esterni e poterlo ricaricare), di tipo USB-C. Non ci resta quindi che attendere un comunicato ufficiale da parte di Apple per capire se le informazioni fin’ora raccolte si riveleranno veritiere o meno.